Lunedì 20 Maggio 2024
Strano episodio avvenuto nel corso della notte. Intervento dei Carabinieri


S. Teresa, autovettura in sosta ricoperta di benzina: preoccupazione tra i residenti

di Andrea Rifatto | 08/08/2021 | CRONACA

3173 Lettori unici

La Punto sulla quale è stato cosparso il liquido

Preoccupante episodio nella notte tra venerdì e sabato sulle strade di Santa Teresa di Riva. Intorno alle 2 un’autovettura parcheggiata lungo la via Savoca, sulla Strada provinciale 19 che conduce a monte, è stata cosparsa di liquido infiammabile da una o più persone che hanno agito rapidamente cercando di non farsi notare e che poi si sono date alla fuga. Ad essere presa di mira è stata una Fiat Punto di colore grigio in sosta negli stalli di fronte il plesso scolastico di Cantidati, di proprietà di un uomo che vive poco distante. Durante la notte alcuni residenti hanno avvertito improvvisamente un forte odore di benzina e sono scesi in strada temendo che il carburante fuoriuscisse da uno dei mezzi parcheggiati, ma in pochi istanti si sono invece resi conto che l’utilitaria era stata ricoperta di liquido infiammabile nella parte anteriore, sul cofano motore e sul parabrezza, che poi ha raggiunto l’asfalto lasciando una scia per circa quattro metri. Gli abitanti hanno subito avvisato dell’accaduto il proprietario del veicolo, che precipitatosi in strada ha fatto l’amara scoperta decidendo di telefonare ai Carabinieri per segnalare i fatti. In via Savoca è giunta poco dopo una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina e i militari dell’Arma hanno svolto degli accertamenti intorno alla Punto, alla ricerca di eventuali tracce utili, ma a quanto pare senza che venisse fuori alcun elemento rilevante. Non è ancora ben chiaro cosa sia successo, se si tratti di un avvertimento oppure di un attentato incendiario non andato in porto, magari perchè chi ha agito è stato disturbato da qualcuno, da un rumore o dal passaggio di un’auto, ma in ogni caso sembrerebbe essere un gesto legato a dissidi tra privati. Qualche elemento utile potrebbe arrivare da eventuali telecamere private presenti in zona, visto che quelle del Comune installate recentemente davanti le scuole, in occasione della realizzazione del nuovo impianto di videosorveglianza, dovrebbero iniziare a registrare da domani. Se il liquido gettato sull’auto avesse preso fuoco, le conseguenze sarebbero state sicuramente gravi vista la presenza di altre vetture a ridosso di quella divenuta bersaglio dell’azione e la vicinanza delle abitazioni della stretta via Savoca.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.