Mercoledì 17 Luglio 2024
Rinvenimento nell'alveo di un torrente. Intervento dell'autorità per interdire l'area


Ritrovato un ordigno bellico a Roccalumera: risale alla Seconda Guerra mondiale - FOTO

di Redazione | 15/11/2023 | CRONACA

2645 Lettori unici

Il proiettile emerso nel torrente

Un ordigno bellico inesploso è stato trovato questa mattina a Roccalumera. A fare la scoperta è stato un agricoltore della zona, che ha notato il residuato all’interno dell’alveo del torrente Allume, parzialmente interrato, in contrada Petraro, a poca distanza da una delle briglie situate lungo il corso d’acqua. L’uomo ha avvisato le autorità e sul posto sono giunti i Carabinieri della locale Stazione ai comandi del maresciallo Domenico Musolino, la Polizia locale e gli operai del Comune. L'ordigno, una granata di artiglieria per mortaio lunga circa 30 centimetri, dotata di spoletta, risale sicuramente alla Seconda Guerra mondiale e il punto in cui si trova è stato recintato dai militari dell’Arma, dopo le misurazioni e i rilievi fotografici. Il rinvenimento è stato comunicato alla Prefettura di Messina, a cui spetta la pianificazione delle operazioni di bonifica del proiettile che avverrà con la sua neutralizzazione (probabilmente sul luogo del ritrovamento) prima del successivo brillamento in un sito sicuro.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.