Venerdì 03 Dicembre 2021
Bloccato dai carabinieri un uomo di Giardini, tornato in libertà dopo la convalida


Rifiuti in fiamme in una cava, arrestato 41enne a Castelmola

di Andrea Rifatto | 28/10/2018 | CRONACA

1236 Lettori unici

Il sito posto sotto sequestro

Lo hanno bloccato all’interno di una cava di Castelmola, mentre si stava allontanando a bordo del suo camion e per lui è scattato l’arresto con l’accusa di aver appiccato il fuoco a rifiuti depositati in maniera incontrollata in area non autorizzata. A finire in manette Vincenzo Intilisano, 41 anni di Giardini Naxos, già noto per precedenti di polizia, tratto in arresto dai carabinieri della Stazione di Giardini insieme ai colleghi di Taormina. Secondo le indagini condotte dai militari dell’Arma, che hanno preso atto anche di diverse segnalazioni di privati cittadini, l’uomo, attendendo il tramonto, dava alle fiamme in una cava, in località Frattina-Dammare, materiale di vario genere, fra cui arredi, vecchi materassi e numerosi suppellettili. Dopo averlo bloccato a bordo del mezzo, i carabinieri hanno proceduto all’ispezione dell’area, riscontrando anche tracce di precedenti incendi. Per tale motivo Intilisano è stato arrestato e l’area sottoposta a sequestro, così come il camion utilizzato per raggiungere la cava. Il 41enne, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari e a seguito della convalida dell’arresto decisa dal giudice è tornato in libertà con il divieto di dimora a Castelmola, in attesa del processo fissato per il 16 novembre dinanzi al giudice Valeria Curatolo, in quanto il suo legale, l'avvocato Antonio Scarcella, ha chiesto e ottenuto i termini a difesa.  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.