Domenica 11 Aprile 2021
Colpo commesso da malviventi giunti da fuori paese. Indagano i carabinieri


Rapina in un supermercato di Santa Teresa di Riva, due uomini fuggono con l’incasso

di Andrea Rifatto | 27/03/2021 | CRONACA

2918 Lettori unici

L'esercizio preso di mira

Un supermercato di Santa Teresa di Riva è stato preso di mira giovedì sera da parte di malviventi giunti per compiere una rapina. Erano le 18 quando due uomini si sono introdotti nel Sigma di via Sparagonà, nella zona nord del paese, intimando alla cassiera di consegnare immediatamente il denaro custodito nel cassetto e una volta arraffato il contante si sono dileguati facendo perdere le loro tracce. I rapinatori, entrambi sulla trentina, hanno agito con mascherina sul volto e cappuccio in testa e non è chiaro se fossero armati, visto che uno dei due pare nascondesse sotto il giubbotto un pistola, probabilmente solo a scopo intimidatorio, che però non è stata estratta. Nell’esercizio si trovava in quel momento soltanto la donna, che ha consegnato ai malviventi l’incasso del giorno, tra i 200 e i 300 euro, come ordinato con una cadenza della voce a quanto pare messinese. Subito dopo ha dato l’allarme, raggiunta nel frattempo dal marito. I carabinieri della Stazione di Santa Teresa sono giunti in via Sparagonà raccogliendo la testimonianza della cassiera e avviando immediatamente le indagini: all’interno del supermercato non è presente un sistema di videosorveglianza e dunque la rapina non è stata immortalata dalle telecamere, ma diversi occhi elettronici presenti in paese, a partire da quelli del Comune installati in particolare sul lungomare e alle due estremità per controllare i veicoli in entrata e in uscita, potrebbero aver ripreso il passaggio dell’auto con a bordo i due malviventi consentendo quindi di ricostruire i loro movimenti e individuarli. Dalle prime ipotesi si tratterebbe di rapinatori giunti da fuori paese e potrebbe trattarsi di persone spinte dal bisogno, visto che obiettivo e modalità di azione non fanno pensare ad una banda di professionisti.  Le indagini sono in corso sotto il coordinamento della Compagnia dell’Arma di Taormina.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.