Sabato 15 Giugno 2024
Brutto episodio nel campionato di Seconda Categoria. Le dichiarazioni delle due società


Presunto furto durante gara di calcio a Pagliara, società ospite denuncia un borseggio

di Redazione | 27/11/2023 | CRONACA

2017 Lettori unici

Le due squadre in campo

Un brutto episodio sarebbe avvenuto ieri pomeriggio durante la gara di calcio tra Atletico Pagliara e Città di Troina, valida per il campionato di Seconda Categoria. La società ospite ha denunciato in serata di aver subito un furto, rendendolo noto con un comunicato ufficiale. “I tesserati dell’Asd Città di Troina, una volta rientrati nell'autobus al termine dell’incontro, hanno scoperto la mancanza di contanti dai propri portafogli e di alcuni oggetti di valore - scrive la società - il furto è stato presumibilmente commesso durante lo svolgimento della partita, quando gli spogliatoi erano momentaneamente sguarniti. È motivo di grande dispiacere constatare che simili incidenti possano accadere in un contesto sportivo, dove il rispetto reciproco e la lealtà dovrebbero essere i principi fondamentali. L’Asd Città di Troina esprime la propria indignazione per questo spiacevole evento e chiede alle autorità competenti di fare chiarezza sulla vicenda, assicurando che i responsabili siano identificati e puniti secondo la legge. L'episodio non solo getta un'ombra sulla giornata sportiva - aggiunge la nota - ma solleva anche questioni sulla sicurezza negli impianti sportivi. Il club rossoblù si augura che vengano prese le opportune misure per evitare che simili incidenti possano ripetersi in futuro”. L’Asd Città di Troina ha comunicato anche che nelle prossime ore sporgerà denuncia alle autorità competenti: “Il club, comunque, resta concentrato sulle proprie attività sportive - conclude il comunicato - e confida nella giustizia affinché questo spiacevole episodio venga risolto nel più breve tempo possibile”.

Un episodio condannato dall’Atletico Pagliara: "Stamattina ho contattato il presidente del Troina - commenta il presidente Massimo Ingalis - mi ha detto che sono scomparsi 40 euro e un orologio e gli ho spiegato che in vent’anni a Pagliara non è mai successa una cosa del genere. Gli spogliatoi sono aperti e non c’è mai stata la necessità di chiuderli a chiave, i cancelli esterni sono chiusi e nessuno può entrare e se è successa una cosa del genere è stato qualcuno che era sul terreno da gioco. Denuncerò il fatto ai carabinieri, non posso mettere la mano sul fuoco ma i miei giocatori sono gli stessi da sette anni e mai nessuno si è permesso di toccare nulla negli spogliatoi. È una situazione brutta - prosegue - prima di essere giocatori siamo persone con famiglia. Ero in panchina e ad inizio gara ho mandato uno dei miei ragazzi negli spogliatoi per prendere l’acqua e mi ha riferito che in quel momento c’erano ancora all’interno i dirigenti del Troina, dei miei non è entrato nessuno. Per me è una vergogna - conclude Ingalis - anche i miei ragazzi sono delusi ma se scopro che è stato qualcuno di loro prenderò provvedimenti, altrimenti agiremo per tutelarci”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.