Martedì 11 Agosto 2020
Incidente a Casalvecchio per un escursionista, trasferito sull'elisoccorso a Scifì


Precipita nelle Gole Ranciara lungo il torrente Agrò: salvato dal Soccorso Alpino - FOTO

di Andrea Rifatto | 12/07/2020 | CRONACA

2994 Lettori unici

Il recupero del ferito e il trasbordo sull'elicottero

Brutto incidente oggi pomeriggio alle Gole Ranciara nel torrente Agrò, per il componente di una comitiva che stava compiendo un'escursione lungo i caratteristici canyon scavati nella roccia. Intorno alle 16 il gruppo si trovava sulla sponda destra in territorio di Casalvecchio Siculo, quando due ragazze sono salite sul costone che sovrasta il corso d’acqua: una di loro, però, si è trovata subito in difficoltà non riuscendo più a scendere e per recuperarla si è arrampicato un compagno della comitiva, che nel tentativo di aiutarla è scivolato lungo il costone precipitando da un’altezza di circa 7 metri alla base della cascata. Il malcapitato, il 60enne A. P. di Linguaglossa, è rimasto a terra ferito ed è scattata la richiesta di aiuto da parte del resto del gruppo, proveniente da Giarre. Alle Gole Ranciara sono giunte l’ambulanza del 118 della postazione di Letojanni e le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano delle Stazioni Etna Nord ed Etna Sud, con gli specialisti della Squadra di Soccorso in forra, e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi, che si sono inoltrate nel torrente Agrò per recuperare il 60enne ferito. Operazioni non facili vista la zona impervia ma che sono andate a buon fine: valutati gli eventuali sintomi Covid-19, secondo le procedure previste dalla Scuola Nazionale Medici Emergenza del CNSAS, muniti degli opportuni dispositivi individuali di protezione, i tecnici, in stretta collaborazione con il personale sanitario del 118 e con il Soccorso Alpino della GdF, hanno trattato e trasportato l'infortunato con ausilio di tavola spinale e barella portantina fino all’ambulanza, in attesa all’imbocco del sentiero. L’escursionista è stato quindi caricato sul mezzo di soccorso, che percorrendo la Provinciale 12 ha raggiunto in pochi minuti il campo da calcio di Scifì (Forza d'Agrò), dove era atterrato l’elicottero del 118, decollato poi verso il Policlinico di Messina. Nella caduta l’escursionista ha riportato politraumi con contusioni ed escoriazioni ma è rimasto sempre cosciente e le sue condizioni non sarebbero gravi. Sul luogo dell’incidente sono giunti anche il sindaco di Antillo, Davide Paratore, e il comandante della Stazione Carabinieri di Limina, maresciallo Marco Chillemi, che hanno seguito le operazioni di recupero e soccorso.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.