Lunedì 17 Giugno 2024
Delitto consumato in un’abitazione a monte del paese. Sul posto carabinieri e 118


Femminicidio a Furci Siculo, giovane uccide la fidanzata e tenta il suicidio - FOTO

di Andrea Rifatto | 31/03/2020 | CRONACA

24352 Lettori unici | Commenti 1

La vittima col fidanzato e i carabinieri sul posto

Tragico risveglio questa mattina a Furci Siculo. In un condominio nella zona a monte del paese si è infatti consumato un omicidio. A perdere la vita è stata una giovane donna, che sarebbe stata strangolata dal fidanzato con cui conviveva: subito dopo l’uomo ha chiamato il 112 confessando il gesto e ha tentato il suicidio ferendosi con un coltello e procurandosi tagli ai polsi e al collo. Ma non è riuscito nel suo intento. La vittima è Lorena Quaranta, 27 anni, originaria di Favara, studentessa di Medicina all'ultimo anno all’Università di Messina, fidanzata da tre anni con Antonio De Pace di Vibo Valentia, anche lui 27enne, studente di Odontoiatria a Messina e infermiere professionale che prestava servizio nell'assistenza domiciliare integrata nei comuni della zona. Il delitto si è consumato in una villetta a schiera di via Delle Mimose 12. Sul posto sono giunti alle 8 i carabinieri della Stazione di S. Teresa di Riva con il comandante Maurizio La Monica e della Compagnia di Taormina con il capitano Arcangelo Maiello, seguiti dall’ambulanza del 118 intervenuta dopo la chiamata d'emergenza. Una volta all'interno, gli inquirenti hanno trovato riverso a terra nel salone il corpo di Lorena Quaranta, mentre il fidanzato si trovava sconvolto a poca distanza. L'ambulanza ha condotto De Pace al Policlinico di Messina, insieme ai carabinieri della Compagnia di Sant'Alessio intervenuti in ausilio, per essere medicato: da lì, alle 12, il giovane è stato condotto alla Stazione Carabinieri di S. Teresa, con l'intervento di un'altra pattuglia del Nucleo Radiomobile, per essere interrogato. Nell'abitazione di via Delle Mimose hanno invece continuato a lavorare i carabinieri della Sezione Rilievi scientifici del Reparto Investigativo del Comando provinciale e il medico legale Daniela Sapienza, per stabilire l'esatto orario e le cause della morte. Sul posto è giunto anche il sindaco di Furci, Matteo Francilia: "Il paese è sconvolto per questa tragedia, non conoscevamo i due giovani perchè non erano residenti qui e vivevano in paese da poco - ha detto il primo cittadino - sicuramente ogni gesto di violenza è da condannare e confidiamo nell'operato degli inquirenti per fare luce su questo atroce delitto".


Più informazioni: femminicidio furci  


COMMENTI

Anonimo | il 31/03/2020 alle 13:56:27

ERGASTOLO!! A TE neo Dottoressa riposa in pace...

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.