Martedì 11 Agosto 2020
L'uomo era stato individuato dai carabinieri e poi finito sotto processo


Mongiuffi Melia, assolto 62enne denunciato nel 2019 per incendio boschivo

di Andrea Rifatto | 13/07/2020 | CRONACA

709 Lettori unici

La sentenza è del Gip Valeria Curatolo

È stato assolto con formula piena il cittadino di Mongiuffi Melia, Salvatore Intilisano, 62 anni, che un anno fa era stato denunciato con l’accusa di incendio boschivo in seguito ad un rogo divampato nelle campagne del piccolo centro collinare. Al termine all’indagine condotta dai Carabinieri della locale Stazione, il Tribunale di Messina lo aveva rinviato a giudizio su richiesta del pubblico ministero Rosanna Casabona della Procura della Repubblica e ne era scaturito un processo penale, celebrato con rito abbreviato, al termine del quale il Gip Valeria Curatolo l’ha assolto nei giorni scorsi da ogni accusa con la formula “perchè il fatto non sussiste”, disponendo la restituzione di quanto gli era stato sequestrato in occasione della denuncia, un accendino e vario materiale utilizzato per bruciate sterpaglie. Intilisano, che nel procedimento è stato difeso dall’avvocato Anita Maria Lo Po, era stato fermato e condotto in caserma nella serata del 9 giugno 2019 in seguito ad un incendio esploso in un terreno di Mongiuffi Melia e poi imputato per il reato di incendio boschivo, per aver “appiccato il fuoco alle sterpaglie presenti nel fondo attiguo a quello di sua proprietà, pur in presenza di condizioni climatiche avverse (presenza di alte temperature) ed in zona caratterizzata da diffusa e folta vegetazione arborea”, e di aver provocato “un incendio boschivo in un’area pari a circa 300 metri quadrati compresa tra la contrada Incenzo e la strada comunale Melia-Cimitero”. Adesso è stato assolto da tutte le accuse.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.