Lunedì 30 Novembre 2020
Notata dai passanti in strada. Attimi concitati prima del trasporto in ospedale


Mistero sul lungomare di Santa Teresa: donna trovata ferita e sanguinante riversa a terra

di Redazione | 16/11/2020 | CRONACA

4410 Lettori unici

I soccorsi alla donna trovata ferita in strada

Mistero su quanto accaduto questa sera sul lungomare di Santa Teresa, dove è stata trovata una donna a terra in strada. A notarla intorno alle 19.30 sono stati alcuni passanti e automobilisti che transitavano in quel tratto all’estremità nord del paese, all’altezza di via Padre Giampietro nel quartiere Bucalo. Sull’asfalto una signora di 43 anni, rivolta faccia a terra, con serie ferite al volto e al naso, da cui perdeva sangue. Alcuni volontari l’hanno aiutata ad avvicinarsi al margine del marciapiede, dove è rimasta per circa 20 minuti nella stessa posizione con il viso rivolto a terra, senza riuscire a proferire parola con quanti nel frattempo si sono fermati per aiutarla, ma comunque cosciente. Nel frattempo è transitato sul lungomare un vigile urbano fuori servizio, che ha allertato i soccorsi, raggiunto dal comandante della Polizia municipale, Diego Mangiò. Poco dopo è arrivata l’ambulanza del 118 dalla postazione di Letojanni e la donna, una russa che vive a Roccalumera, era stata adagiata sulla barella per essere visitata, ma improvvisamente ha iniziato a dare in escandescenze, anche perchè si trovava sotto gli effetti dell’alcol, e visibilmente alterata si è allontanata per alcuni metri sul marciapiede del lungomare, subito raggiunta e bloccata dai vigili urbani, dal personale sanitario e dai carabinieri della locale Stazione, giunti nel frattempo. La donna, però, si è scagliata contro chiunque provasse a farla ragionare e dopo lunghi minuti concitati le Forze dell’ordine e i sanitari sono riusciti a ricondurla alla calma. Una volta riportata sulla barella, è stata così condotta all’ospedale di Taormina per maggiori accertamenti, avendo riportato la sospetta frattura del setto nasale, contusioni ed escoriazioni in varie parti del corpo. In un primo momento la 43enne ha detto di essere stata aggredita, poi ha invece negato: una testimone ha riferito di averla vista litigare poco prima con un’altra donna, che però è sparita. Non è escluso che la vittima possa aver perso l’equilibrio, viste anche le sue condizioni fisiche, finendo a terra e battendo violentemente il volto. Una volta giunta al pronto soccorso, dove le sono state riscontrate fratture alle ossa nasali e trauma cranico, la 43enne ha però rifiutato il ricovero ed ha fatto rientro a casa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.