Venerdì 23 Febbraio 2024
Problemi in varie zone del paese, si teme per un traliccio dell'alta tensione nel torrente


Maltempo, crollate due abitazioni a Limina: danni a strade, acquedotto e depuratore - FOTO

di Andrea Rifatto | 14/11/2021 | CRONACA

1950 Lettori unici

Una delle abitazioni crollate

Seri danni anche a Limina a causa del maltempo che ha colpito il comprensorio jonico negli ultimi giorni. Nel centro del paese sono crollate nel corso della notte due vecchie abitazioni disabitate, sgretolatesi a causa delle incessanti piogge, ma fortunatamente non si sono registrati feriti considerato che le macerie si sono riversate sulla via pubblica, il vico pedonale IA di via Pellegrino Rossi, adesso interrotto al transito. Il Comune è intervenuto per transennare l’area come stabilito da un’ordinanza emanata dal sindaco Filippo Ricciardi e informerà dell’accaduto i proprietari per far sgomberare il materiale crollato. Seri allagamenti in due fabbricati in piazza Matteotti, accanto la caserma dei carabinieri, ma i problemi più gravi si registrano alla viabilità e alle infrastrutture. Il depuratore fognario, infatti, è andato in tilt e anche la strada di accesso in contrada Aria Ciappi è danneggiata, ma si temono danni ingenti anche all’acquedotto, visto che dalla sorgente Sverna non giunge più acqua e vi sono problemi in quella di Gerasia, così come è bloccata la stazione di pompaggio del torrente Agró, con la strada inaccessibile e il serio rischio crollo del traliccio della media tensione dell’Enel, scalzato vicino la base dalla furia delle acque visto che dal torrente Porcheria che affluisce sull'Agrò si è creato un altro torrentello che è andato a crescere l'erosione. Diverse le interruzioni lungo le strade interpoderali: in contrada Mauro si è verificato un ulteriore crollo di circa 25 metri del muro di sostegno della Strada provinciale agricola 97-98 Limina-Gerasia-Antillo-Portella Mandrazzi, così come è intransitabile la Limina-Sperone-Antillo. Fortissime criticità sul ponte Caprinaro della Strada provinciale 12 e in zona Murazzo, a causa del mancato deflusso delle acque che ha ulteriormente aggravato l’erosione del costone. I danni sono stati segnalati alla Protezione civile regionale e sono ancora in fase di accertamento da parte dell’Ufficio tecnico.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.