Martedì 11 Maggio 2021
Stroncato in campo un uomo di Savoca. Vani tutti i tentativi di soccorso


Malore mentre gioca a calcetto, 48enne muore a Sant'Alessio

di Andrea Rifatto | 23/08/2018 | CRONACA

6600 Lettori unici

La salma mentre viene portata via

Tragedia al campo di calcetto di Sant'Alessio. Ieri sera intorno alle 23 un uomo che stava giocando una partitella con gli amici è morto stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. La vittima è un idraulico 48enne di Savoca, Agostino Garufi, fulminato sul terreno da gioco di contrada Lacco da un arresto cardiocircolatorio o da un aneurisma. Vani tutti i tentativi di soccorso attuati dal 118 di S. Teresa, giunto in ambulanza dopo l'allarme lanciato da quanti si trovavano nella struttura sportiva privata che sorge lungo la Strada provinciale 12, che hanno provato un massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi. Il personale sanitario, dopo aver tentato di rianimarlo con l'uso del defibrillatore, non ha potuto far altro che constatare il decesso dal 48enne, residente nella frazione San Francesco di Paola, tra lo strazio di familiari, parenti e amici sopraggiunti nel frattempo, tra cui il figlio adolescente che stava giocando a calcetto con lui. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Sant'Alessio con il maresciallo Carmelo Camelia e i vigili urbani con il comandante Salvatore D’Agata. La salma è stata consegnata ai familiari per le esequie, trattandosi di morte naturale. Garufi lascia la moglie e il figlio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.