Lunedì 30 Novembre 2020
Provvedimenti della Procura di Reggio Calabria per l'operazione "Wolf" del 2004


Mafia, spaccio e tentato omicidio, quattro arresti a Taormina: condanne per 35 anni

18/11/2020 | CRONACA

895 Lettori unici

Quattro ordini di carcerazione sono stati eseguiti ieri dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina, nei confronti di altrettante persone legate ai risvolti di un’importante operazione condotta dalla Polizia di Stato nel 2004, l’operazione “Wolf”, che portò all’arresto di 47 persone nelle province di Messina, Catania, Catanzaro, Napoli, Roma, Bologna, Como e Milano. Una serrata attività di indagine permise allora di smascherare un’articolata associazione mafiosa legata alla consorteria criminale dei Cintorino di Calatabiano, operante nella zona di Taormina; perquisizioni, appostamenti e intercettazioni provarono l’esistenza di una rete ben organizzata dedita allo spaccio di droga, estorsione ai danni di commercianti e professionisti e furti. Gli ordini di carcerazione emessi dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, eseguiti ieri, stabiliscono pene per un totale di 35 anni a carico di Maurizio Cipolla, 38 anni, in atto sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, che dovrà espiare la pena di 10 anni, 6 mesi e 28 giorni di reclusione per i reati di associazione mafiosa, associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e tentato omicidio; Salvatore Anastasi, 55 anni, con una pena di 3 anni, 6 mesi e 23 giorni di reclusione per il reato di associazione mafiosa; Francesco Cipolla, 45 anni e Claudio Granata, 42, rispettivamente con una pena di 9 anni, un mese  e 10 giorni di reclusione il primo, 9 anni, 6 mesi e 20 giorni di reclusione il secondo, per il reato di associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.