Venerdì 03 Dicembre 2021
Punite pesantemente le folli manovre nel tratto a doppio senso a Letojanni


Inversioni di marcia sull’A18, scattano le sanzioni della Polizia stradale

di Redazione | 29/10/2018 | CRONACA

2357 Lettori unici

Controlli serrati della Polizia Stradale sulle manovre irregolari effettuate sull’autostrada Messina-Catania dagli automobilisti che cercano di abbreviare i percorsi da e per Taormina, in considerazione della chiusura dello svincolo autostradale della nota località turistica in direzione Catania per i lavori di messa a norma, sicurezza e rifacimenti delle gallerie e di alcuni tratti viari. Negli ultimi giorni sono stati numerosi i casi di inversioni di marcia effettuate all’altezza dell’area di parcheggio “Papale est”, in territorio di Letojanni, che adesso è stata chiusa dal Cas in accordo con la Stradale: un comportamento  di altissimo pericolo che pone a rischio tutti gli altri conducenti che transitano in quel tratto, attualmente a doppio senso di marcia su una sola carreggiata. Risale a ieri l’ultimo caso accertato dalla Polizia Stradale: l’automobilista è stato rintracciato e contravvenzionato ai sensi dell’articolo 176 del Codice della Strada, che prevede una sanzione da 2.006 a 8.025 euro, la revoca della patente ed il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi. Inoltre, il conducente dovrà “ricominciare” gli studi per conseguire nuovamente il titolo di guida e ritornare su strada da neopatentato. Ancor più grave è la sanzione prevista qualora tale comportamento venga posto in essere nelle ore notturne: in tal caso la sanzione va da 2.674,67  a 10.700,00 euro e resta invariata la revoca della patente ed il fermo del veicolo. Nei prossimi giorni e fino alla riapertura del tratto interessato dai lavori, i controlli saranno sempre incrementati, al fine di garantire in misura maggiore la sicurezza della circolazione stradale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.