Martedì 31 Marzo 2020
Scontro tra auto a Fondaco Parrino. In gravissime condizioni un altro giovane


Incidente mortale sulla Ss114, 20enne perde la vita a Forza d'Agrò - FOTO

di Andrea Rifatto | 30/08/2015 | CRONACA

31842 Lettori unici | Commenti 1

La Citroen ribaltata. Nel riquadro Mirco Spataro

Scontro mortale alle 5.20 di stamane al km 39,050 della strada statale 114, nel territorio di Forza d'Agrò. Una Citroen C3 grigio metalizzato, che viaggiava in direzione Catania, si è ribaltata sulla carreggiata travolgendo un'Alfa 147 dello stesso colore che proveniva dalla direzione opposta. Nell'impatto ha perso la vita il 20enne Mirco Epifanio Spataro, originario di Misterbianco ma residente a Catania, seduto sul sedile lato passeggero del veicolo condotto da A.S., 24 anni, residente nel quartiere Librino a Catania, rimasto gravemente ferito e trasportato d'urgenza al Policlinico di Messina. Solo lievi escoriazioni, invece, per il conducente dell'Alfa, il 24enne G.T di Santa Venerina, che è stato condotto per accertamenti all'ospedale "San Vincenzo" di Taormina.

La dinamica è stata ricostruita dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Taormina, sul posto al comando del maresciallo Cavallaro, e della stazione di Forza d'Agrò, intervenuti sotto le direttive del comandante Maurizio Zinna. La Citroen con a bordo i due giovani, che facevano rientro dopo aver trascorso probabilmente la serata nella vicina discoteca "Capo dei Greci", giunta al km 39,050 ha sbandato salendo sul muretto che delimita sul lato destro la sede stradale, per poi capovolgersi e travolgere l'Alfa 147 che sopraggiungeva in quell'istante. L'impatto è stato violentissimo e non ha lasciato scampo a Spataro, morto sul colpo, mentre il conducente del veicolo è stato soccorso poco dopo dall'ambulanza del 118 di S. Teresa di Riva. I sanitari lo hanno trovato cosciente ma non ha risposto agli stimoli, probabilmente a causa di una forte emorragia interna, ed è stato condotto al Policlinico messinese, dove si trova ricoverato in prognosi riservata: la Tac non ha rilevato lesioni al cervello mentre il resto degli organi vitali è in coma indotto. Bisognerà comunque attendere l'evolversi della situazione nelle prossime 24-48 ore. Il 24enne alla guida dell'Alfa 147 è stato invece soccorso dall'equipaggio 118 di Scaletta Zanclea (l'ambulanza di Letojanni era impegnata in un altro intervento) e portato al "San Vincenzo" di Taormina in via precauzionale. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco del Distaccamento di Letojanni, che hanno estratto la vittima dalle lamiere contorte della Citroen, intestata alla madre del conducente, mentre gli operai del Compartimento Anas di Catania hanno provveduto a ripulire la Statale dai detriti e dal carburante fuoriuscito dai veicoli. L'arteria è rimasta chiusa per tre ore ed è stata riaperta al traffico solo alle 8.30. Per i militari dell'Arma non è stato facile identificare nell'immediatezza i giovani coinvolti nello scontro: il ferito grave non aveva con sè documenti, mentre quelli del 20enne deceduto nell'impatto erano volati dalla Citroen finendo dentro l'Alfa Romeo. Il magistrato di turno ha disposto l'autopsia sulla salma di Mirco Spataro, trasportata al Policlinico, e il sequestro di entrambi i mezzi incidentati, rimossi da due carroattrezzi. L'incidente mortale, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato causato dall'abuso di alcol, che avrebbe fatto perdere il controllo della Citroen al conducente. 


Più informazioni: incidente ss114 fondaco parrino  mirko spataro  


COMMENTI

lorenzo conte | il 05/10/2015 alle 18:12:32

era un amico mio ): che bruttissimo incidente che ripos in pace ciao mirkuccio tvbbb

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.