Giovedì 29 Febbraio 2024
Troppo profondi i traumi subiti. Dimessi due feriti, ricostruita la dinamica dell'impatto


Incidente a Santa Teresa, la donna incinta perde la bimba: le sue condizioni restano gravi

di Redazione | 18/07/2023 | CRONACA

11213 Lettori unici

I due fidanzati viaggiavano sul ciclomotore

Gravissime conseguenze dopo l’incidente avvenuto ieri sera sul lungomare di Santa Teresa di Riva, dove poco prima di mezzanotte si sono scontrati due motocicli. Una delle giovani ferite, la 18enne santateresina che viaggiava come passeggera sul ciclomotore Piaggio Liberty 50 ed era in stato di gravidanza, ha purtroppo perso la bimba di sette mesi che portava in grembo. La donna è arrivata in ambulanza all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina in codice rosso ed è stata subito presa in carico dai sanitari, che l’hanno condotta in sala operatoria viste le condizioni in cui versava. I traumi riportati nell’incidente si sono però rivelati gravi e questa mattina alle 5 i medici hanno dovuto constatare il decesso della bimba nel grembo della madre. Le condizioni della 18enne rimangono critiche, la prognosi è riservata ed è stata trasferita nel reprto di Rianimazione del Policlinico di Catania. Nel pomeriggio è partito un appello per raccogliere sangue del gruppo Rh 0 negativo, necessario alla giovane per le trasfusioni, con l’invito a chiunque volesse donare a contattare il numero 392-7445660 o recarsi domani, dalle 8 alle 12, all’Edificio 7 del Policlinico etneo. Il fidanzato di 17 anni che guidava il ciclomotore Piaggio Liberty resta invece ricoverato al Policlinico di Messina con fratture e contusioni e i medici gli hanno prescritto 30 giorni di prognosi; il conducente e la passeggera della moto Zontes 125 sono stati dimessi dal “San Vincenzo” di Taormina con 15 giorni di prognosi ciascuno.

Sul sinistro indaga la Polizia locale di Santa Teresa di Riva, guidata dal comandante Diego Mangiò, e gli accertamenti sono svolti dal settore Infortunistica retto dall'ispettore capo Domenico Centorrino. Entrambi i mezzi sono stati posti sotto sequestro, i conducenti sono risultati negativi ai test per alcol e droghe e verrà inviata un’informativa alla Procura della Repubblica per i minorenni di Messina, che sta seguendo il caso con il procuratore Andrea Pagano. Secondo la dinamica ricostruita grazie alle testimonianze e alle immagini delle telecamere della videosorveglianza comunale, il Liberty procedeva in direzione Messina e stava effettuando una manovra di svolta verso sinistra per parcheggiare negli stalli riservati davanti la piazza, quando è stato colpito in pieno dalla moto che arrivava alle sue spalle in fase di sorpasso: un urto violento, tanto che i motocicli sono finiti a dieci metri di distanza dal punto di impatto lasciando diverse tracce sull’asfalto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.