Martedì 16 Luglio 2024
Sorpresi dopo aver sottratto capi di abbigliamento. Condannati a sei mesi con pena sospesa


Giardini N. Madre e figlio in manette per furto in un centro commerciale

31/12/2014 | CRONACA

2520 Lettori unici

I carabinieri della stazione di Giardini Naxos hanno arrestato una donna di 47 anni ed il figlio 23enne per furto aggravato in un noto centro commerciale della cittadina naxiota. La casalinga ed il figlio, entrambi residenti a Mascali (Ct), si erano recati in un centro commerciale di Giardini Naxos per “approfittare delle offerte” in maniera inusuale: i due infatti, dopo aver girato a lungo tra gli scaffali, si sono poi avvicinati con fare sospetto al loro obiettivo principale, il reparto abbigliamento. I ripetuti viaggi verso i camerini hanno insospettito il personale di vigilanza che, alle casse, ha chiesto ai due soggetti di svuotare le borse. Nel frattempo sono giunti i militari dell’Arma, che eseguito il controllo hanno appurato che madre e figlio avevano sottratto una decina di capi d’abbigliamento ai quali era stato strappato il sistema anti taccheggio. Il valore complessivo della refurtiva ammontava a 270 euro. Gli articoli sono stati subito restituiti al titolare dell’esercizio commerciale: nella vettura utilizzata dai due arrestati sono stati rinvenuti altri abiti, ma non è stato possibile certificarne la provenienza illecita e comunque risalire ai proprietari. La donna ed il figlio, dopo gli accertamenti di rito, sono stati ristretti nelle camere di sicurezza dove hanno trascorso la notte in attesa del processo. Oggi il giudice ha convalidato l’arresto stabilendo una pena a sei mesi di reclusione e 200 euro di multa. La pena è stata sospesa vista l’assenza di precedenti penali a carico dei due.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.