Martedì 23 Aprile 2024
I carabinieri hanno bloccato un 52enne già noto per reati dello stesso tipo


Giardini Naxos, beccato in strada con cocaina, hashish e marijuana: arrestato per spaccio

di Redazione | 24/03/2022 | CRONACA

1954 Lettori unici

L'uomo è stato ristretto ai domiciliari

Lo hanno notato a tarda sera mentre si trovava in strada a Giardini Naxos in prossimità di un’autovettura e non appena ha visto i carabinieri, ha assunto un atteggiamento nervoso, tentando di disfarsi di un involucro in plastica. Un comportamento che ha insospettito non poco i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina, impegnati nell’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, che hanno dunque deciso di approfondire gli accertamenti. Controlli che hanno portato all’arresto in flagranza di reato di un uomo del posto, Corrado Pietrocitto, 52 anni, già noto alle Forze dell’ordine, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma, una volta bloccato l’uomo, hanno recuperato l’involucro e dopo una rapida ispezione hanno trovato all’interno sostanza stupefacente di varia tipologia, già suddivisa in dosi pronte per la cessione, per un totale di circa 7 grammi di cocaina, 2 grammi di hashish e 3 grammi di marijuana. L’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare e trovato in possesso di materiale vario per il confezionamento e di una somma contante in banconote di vario taglio, ritenuta dai carabinieri il provento di pregressa attività di spaccio e pertanto sottoposta a sequestro. Lo stupefacente, che sarà inviato al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per le analisi di laboratorio, è stato sequestrato e il 52enne è stato arrestato. Ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, Pietrocitto è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, al termine della quale, il giudice ha convalidato l’arresto operato dai carabinieri e applicato nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.