Lunedì 06 Aprile 2020
L'uomo era ricercato per un residuo di pena di un anno e sette mesi da scontare in carcere


Giardini Naxos. Arrestato un 62enne per riciclaggio aggravato

09/09/2014 | CRONACA

1818 Lettori unici

Salvatore Pagano è stato condotto al carcere di Messina Gazzi

Un pregiudicato originario di Fiumefreddo ma residente nel nord Italia, Salvatore Pagano, 62 anni, è stato tratto in arresto dai carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Taormina in quanto destinatario di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Udine per un residuo di pena di un anno e sette mesi, da scontare in relazione al reato di riciclaggio aggravato in concorso, commesso in Italia e all’estero. L’uomo è stato individuato dai militari in borghese, al culmine di una intensa attività investigativa, nel territorio di Giardini Naxos, in un’abitazione dove aveva trovato sistemazione da quando era rientrato in Sicilia. Nel corso delle ultime settimane non era stato possibile rintracciarlo ed assicurarlo alla giustizia, ma i carabinieri della Compagnia di Taormina, con una costante presenza sul territorio accompagnata da un'attenta e discreta attività investigativa, hanno acquisito le necessarie informazioni sulla probabile presenza del soggetto ricercato nella cittadina naxiota, facendo scattare il blitz non appena Pagano è uscito dalla propria abitazione nella mattinata di domenica. L’uomo è stato dunque condotto presso la casa circondariale di Messina Gazzi, dove sconterà il residuo debito con la giustizia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.