Venerdì 22 Gennaio 2021
In due sono fuggiti all'arrivo dei carabinieri. La sua auto era carica di agrumi


Furto di arance a Paternò, denunciato un 39enne di Graniti

04/12/2020 | CRONACA

1368 Lettori unici

L'autovettura carica di arance poi riconsegnate

Un 39enne residente a Graniti è stato denunciato per il reato di ricettazione dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò, dopo essere stato sorpreso durante i controlli dell’Arma etnea finalizzati ad arginare il fenomeno delle razzie dei prodotti agrumicoli, generante un grave danno economico all’intero settore produttivo e il relativo indotto, più volte trattato dal prefetto di Catania in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica. I militari, grazie anche alla collaborazione dei proprietari terrieri, hanno ottenuto ottimi risultati come peraltro dimostrato la scorsa notte quando, in contrada Baè, l’equipaggio della gazzella ha sorpreso due persone intente a rubare arance: i ladri, alla vista dei carabinieri, sono fuggiti per le campagne facendo perdere le loro tracce, ma hanno abbandonato sul posto un’Alfa Romeo 166, dov’era stata stipata circa una tonnellata di arance. L’accertamento immediato sull’intestatario del veicolo ha consentito all’Arma di risalire al 39enne di Graniti che, interpellato, non ha fornito adeguata giustificazione circa il rinvenimento della sua autovettura nelle campagne di Paternò. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, mentre l’autovettura è stata sottoposta a sequestro.  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.