Martedì 07 Aprile 2020
I carabinieri hanno individuato un 21enne catanese, adesso ristretto ai domiciliari


Furti nelle auto al "Capo dei Greci", arrestato il complice

22/08/2015 | CRONACA

1685 Lettori unici

È stato identificato e sottoposto agli arresti domiciliari il secondo presunto autore di furti nelle autovetture in sosta nei pressi della discoteca “Capo dei Greci”, locale molto frequentato situato sulla Ss 114 nel territorio di Sant’Alessio Siculo. Si tratta del 21enne catanese Paolo Di Silvestro, già noto alle Forze dell'Ordine, nei confronti del quale i carabinieri della Compagnia di Taormina hanno eseguito un'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. Lunedì, durante l'interrogatorio di garanzia, il giovane dovrà chiarire la sua posizione. L'intervento dei carabinieri della Compagnia taorminese era scattato nelle scorse settimane, in seguito alle numerose segnalazioni di furto sulle vetture lasciate incustodite dai clienti del locale. La notte del 26 luglio una gazzella del Nucleo Radiomobile aveva sorpreso, in una della strade secondarie di contrada Scalelle, nel comune di Forza d’Agrò, due uomini che stavano armeggiando sulle auto in sosta. Uno dei due, Giovanni Trovato, 26enne di Catania, era stato arrestato in flagranza di reato. Nella sua macchina, parcheggiata poco distante, i militari dell'Arma avevano recuperato cellulari, occhiali, portafogli e altri documenti che erano stati sottratti poco prima da altre auto. Il complice, invece, era riuscito a darsi alla macchia. Ai carabinieri nei giorni successivi, erano giunte numerose denunce per i furti e, giorno dopo giorno, la refurtiva era stata restituita. Le indagini, proseguite nei giorni successivi, hanno consentito di raccogliere concreti elementi a carico del 21enne, sottoposto adesso ai domiciliari.

Più informazioni: furti capo dei greci  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.