Domenica 29 Marzo 2020
Grave una donna. Necessario l'intervento di un elicottero dei Vigili del Fuoco


Fiumedinisi. Quad in un dirupo, tre feriti

di Andrea Rifatto | 30/08/2014 | CRONACA

3705 Lettori unici

L'elicottero dei Vigili del Fuoco bloccato a S. Teresa di Riva

Un grave incidente stradale si è verificato nel tardo pomeriggio di oggi a monte dell’abitato di Fiumedinisi, in zona Acqua Lima, tra le contrade Santissima e Piano Margi. Un quad con a bordo due sessantenni messinesi, intento a percorrere un sentiero di campagna, è precipitato improvvisamente in un dirupo. I due sono rimasti bloccati nella scarpata, insieme ad un giovane intervenuto per provare a soccorrerli. Per poterli raggiungere, vista la zona impervia, è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco, giunti sul luogo con mezzi stradali e con un elicottero proveniente da Catania, grazie al quale è stato possibile imbracare i feriti e riportarli sulla sede stradale. Sul posto le ambulanze provenienti da S. Teresa di Riva, Taormina e Scaletta Zanclea, oltre a due pattuglie dei carabinieri. I feriti sono stati trasportati negli ospedali di Taormina e Messina, mentre una donna cha viaggiava sul quad, le cui condizioni sono state ritenute più gravi, è stata caricata sul velivolo dei vigili del Fuoco, che si è poi diretto verso S.Teresa di Riva, dove è atterrato nel campo da calcio, vista l’impossibilità di abbassarsi nella zona di piazza Mercato. Ad aspettarlo vi erano i mezzi del 118, carabinieri e vigili urbani: la persona ferita è stata successivamente trasportata al nosocomio di Taormina. Le notizie sono ancora frammentarie, così come non si conoscono le cause e la dinamica dell'incidente, su cui stanno indagando i militari dell'Arma. L’elicottero, terminate le operazioni di soccorso, è rimasto però bloccato sul terreno da gioco di S. Teresa, da dove non è riuscito a ripartire a causa del danneggiamento dei pattini, dovuto probabilmente al peso del mezzo, che la superficie di appoggio in terra battuta non è riuscita a sopportare. Servirà adesso un mezzo che riesca a disincagliarlo, permettendo così il decollo.

 

Più informazioni: .  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.