Lunedì 15 Luglio 2024
Il giovane non è stato ritenuto responsabile dell'attività di spaccio di stupefacenti


Droga all'interno di un panificio di Nizza, assolto il 33enne arrestato dai Carabinieri

di Andrea Rifatto | 16/02/2023 | CRONACA

1415 Lettori unici

La sentenza è della giudice Raffa

Non era destinata allo spaccio la sostanza stupefacente trovata in un panificio di Nizza di Sicilia, che aveva portato all’arresto di un giovane del posto, Andrea Giuseppe Floresta, 33 anni, bloccato il 28 gennaio dai carabinieri della Stazione di Roccalumera intervenuti con il Nucleo Cinofili di Nicolosi. La giudice Arianna Raffa del Tribunale di Messina lo ha infatti assolto “perchè il fatto non sussiste” dall’accusa di detenzione ai fini di spaccio, al termine dell’udienza che si è svolta con il rito abbreviato come chiesto dal suo legale difensore, l’avvocato Carmelo Lombardo; il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a quattro anni e 8mila euro di multa, ma il Tribunale ha evidentemente stabilito che l’hashish trovata all’interno dell’attività commerciale non era destinata alla cessione o alla vendita ad altre persone. Già in sede di convalida dell’arresto, la giudice Raffa aveva rigettato la richiesta di misura cautelare rilevando che “non si ritengono sussistenti gravi indizi di colpevolezza del reato contestato, posto che, benché la quantità di stupefacente rinvenuta sia superiore al limite ex lege, non sono emersi ulteriori elementi da cui desumerne la destinazione a terzi, trattandosi di sostanza diverse ma comunque omogenee tra loro, non essendo stata rinvenuta attrezzatura atta al confezionamento e pesatura da parte del Floresta ed essendo comunque la quantità rinvenuta compatibile con un’assunzione personale”. I militari avevano notato strani movimenti nelle vicinanze del panificio e durante il blitz avevano scovato, grazie anche al fiuto del cane “Riley”, diversi grammi di hashish nell’intercapedine della porta del bagno, arrestando il 33enne poi rimesso in libertà dopo la richiesta dei termini a difesa avanzata dal legale, in attesa del giudizio da cui è uscito adesso assolto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.