Lunedì 30 Novembre 2020
La Procura indaga sul decesso di una 57enne dopo la denuncia dei familiari


Donna di Santa Teresa muore in ospedale, aperta un’inchiesta: due medici indagati

di Andrea Rifatto | 18/11/2020 | CRONACA

4201 Lettori unici

La vittima era ricoverata al Policlinico

Sarà l’autopsia a fare luce sulla morte di una donna di Santa Teresa di Riva, avvenuta nei giorni scorsi al Policlinico “Gaetano Martino” di Messina. Sul decesso di Rita Arpa, 57 anni, originaria di Casalvecchio Siculo,  Procura della Repubblica ha infatti aperto un’inchiesta dopo la denuncia presentata dai familiari, che vogliono vederci chiaro per capire se vi siano responsabilità del personale medico in quanto accaduto alla madre, vedova da qualche anno e operatrice in una casa di riposo di Furci Siculo. Dopo una querela orale sporta dai figli nella Stazione Carabinieri di Santa Teresa e un’integrazione depositata in Procura dal legale che assiste la famiglia della 57enne, l’avvocato Felice Di Bartolo, è stato aperto un fascicolo d’indagine, affidato al sostituto procuratore Piero Vinci, che ha iscritto nel registro degli indagati due medici del Policlinico venuti in contatto con la signora Arpa durante la sua permanenza nel nosocomio di Gazzi. Si tratta di un atto dovuto per poter procedere ai successivi accertamenti e venerdì il magistrato conferirà l’incarico al medico legale per l’esecuzione dell’esame autoptico, finalizzato ad accertare la cause della morte della donna e stabilire cosa sia successo, se qualcosa non sia andato per il verso giusto ma soprattutto se siano stati commessi errori o vi siano state negligenze da parte dei sanitari, tali da provocarne poi il decesso. La 57enne pare fosse ricoverata già da diverse settimane al Policlinico e nei giorni scorsi è stata sottoposta ad un accertamento diagnostico (si tratterebbe di una gastroscopia) in seguito al quale, però, è sopraggiunto il decesso, avvenuto alle 4.20 di sabato mattina. Dopo la denuncia della famiglia, che ha ricostruito tutto il percorso seguito dalla donna, la Procura ha quindi disposto il sequestro della salma, che verrà sottoposta ad esame autoptico probabilmente nella stessa giornata di venerdì, prima di essere riconsegnata per le esequie che potrebbero quindi tenersi per sabato 21. Le indagini sul decesso di Rita Arpa sono state affidate alla Compagnia Carabinieri Messina Sud e sono al momento in una fase embrionale, in quanto si attendono gli esiti dell’autopsia per avere le prime indicazioni utili a capire quale strada dovranno intraprendere le indagini. I militari dell’Arma stanno comunque già svolgendo tutte le verifiche del caso per raccogliere quanti più elementi possibili per ricostruire l’accaduto e arrivare a capire come sia deceduta la signora.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.