Sabato 27 Febbraio 2021
La salma è stata restituita alla famiglia dopo l’autopsia. Indagati 11 medici


Oggi i funerali del bimbo morto al Policlinico, a Itala lutto cittadino

di Redazione | 04/02/2016 | CRONACA

2955 Lettori unici

Le esequie si svolgeranno nella chiesa di San Giacomo

Si svolgeranno oggi (giovedì 4) i funerali del bimbo di Itala, di appena dieci mesi di età, morto domenica mattina al Policlinico di Messina in seguito ad un improvviso peggioramento delle sue condizioni di salute. La salma è stata restituita ieri alla famiglia dopo l’esecuzione dell’autopsia da parte del medico legale, secondo quanto disposto dal pm Antonio Carchietti allo scopo di chiarire cosa abbia fermato prematuramente il cuoricino del bimbo. Il rito funebre avrà luogo alle 15.30 nella chiesa di San Giacomo, dove le comunità di Scaletta, paese di provenienza della madre, e Itala si stringeranno attorno ai genitori, sconvolti dal dolore per la terribile tragedia che li ha colpiti privandoli del loro unico figlio, e ai parenti. Il sindaco di Itala, Antonino Crisafulli, ha ritenuto doveroso proclamare il lutto cittadino per l’intero arco di tempo in cui avranno luogo i funerali, interpretando i sentimenti di dolore profondo e di vicinanza alla famiglia da parte dell’intera cittadinanza, disponendo l’esposizione della bandiera a mezz’asta negli edifici pubblici. Crisafulli ha invitato i cittadini e le organizzazioni sociali ad esprimere, in forma autonoma, la loro partecipazione al lutto cittadino sospendendo tutte le attività rumorose o che possano intralciare il rito funebre , e in particolare i titolari di attività commerciali a tenere abbassate le saracinesche in segno di lutto durante lo svolgimento della cerimonia. Martedì sera, in ricordo del piccolo, si è tenuta una veglia di preghiera nella chiesa Madonna del Carmelo di Scaletta Zanclea, mentre la Pro Loco ha deciso di annullare le manifestazioni di Carnevale programmate a partire da sabato 6 febbraio, esprimendo il proprio cordoglio che attraversa le comunità di Scaletta ed Itala per la prematura scomparsa del bimbo.

Proseguono intanto le indagini avviate subito dopo il decesso, in seguito all’esposto presentato alla Polizia dai genitori. Nel registro degli indagati sono finiti iscritti undici medici con l’ipotesi di omicidio colposo: si tratta di un atto dovuto dopo l’apertura delle indagini, a cui si aggiungeranno nuovi elementi una volta note le risultanze dell’esame autoptico. Riguardo alle cause della morte, in un primo momento si era parlato di una meningite fulminante, ma agli atti dell’inchiesta non si fa ancora cenno a questa motivazione. I medici finiti sotto indagine sono tutti quelli che hanno preso in carico il bambino, giunto intorno alle 8.30 al Pronto Soccorso pediatrico del Policlinico, e quelli che lo hanno sottoposto ad esami strumentali. Le indagini vengono svolte dagli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Francesco Oliveri, che hanno sequestrato la cartella clinica e ascoltato genitori e medici. Secondo quanto ricostruito, il bimbo stava male da giorni, con febbre alta, vomito e diarrea. Dopo un peggioramento, i genitori avevano deciso di portarlo in ospedale e qui era stato chiesto un ricovero pediatrico. Ma alle 10.40 il suo cuoricino ha cessato di battere. La famiglia di Itala si è affidata all’avvocato messinese Fabrizio Alessi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.