Martedì 27 Ottobre 2020
Il giovane ha lasciato l'ospedale e si trova nella Stazione Carabinieri di S. Teresa


Delitto di Furci Siculo, il fidanzato portato in caserma per l'interrogatorio - VIDEO

di Andrea Rifatto | 31/03/2020 | CRONACA

7073 Lettori unici

L'arrivo di De Pace in caserma

Lasciato il Policlinico di Messina, dove è stato curato per le ferite che si è procurato al collo e alle braccia con una lama nel tentativo di togliersi la vita, Antonio De Pace è stato condotto a sirene spiegate alla Stazione Carabinieri di S. Teresa di Riva da una gazzella del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Taormina, con il supporto di una pattuglia dell'Arma della Stazione di Sant'Alessio Siculo. A mezzogiorno in punto è giunto in caserma, dove ad attenderlo vi era il comandante della Stazione, il luogotenente Maurizio La Monica, che poco prima aveva lasciato l'abitazione del delitto, raggiunto poco dopo dal comandante della Compagnia di Taormina, il capitano Arcangelo Maiello. Il giovane è stato portato all'interno per essere interrogato dai militari dell'Arma e dai magistrati della Procura della Repubblica di Messina, che ha aperto un'inchiesta sull'omicidio della sua fidanzata, la 27enne Lorena Quaranta, con cui conviveva da poco più di sei mesi a Furci Siculo. A coordinare le indagini è il pubblico ministero Roberto Conte. Gli inquirenti puntano a capire cosa abbia spinto De Pace a compiere l'insano gesto e come siano andati i fatti.

Più informazioni: femminicidio furci  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.