Lunedì 06 Febbraio 2023
Ecco come è nata l'inchiesta dei Carabinieri sui risarcimenti post ripristino stradale


Cricca degli incidenti, quel "blitz" di Molteni e Triglia al municipio di Mongiuffi Melia

di Andrea Rifatto | 10/12/2021 | CRONACA

6361 Lettori unici

Il comandante Molteni e l'ispettore Triglia

Come è nata l’indagine sulla cricca degli incidenti? Dalle 74 pagine dell'ordinanza del Gip Maria Militello emerge come le prime anomalie siano emerse nel sinistro stradale autonomo del 24 gennaio 2019 a Mongiuffi Melia, dove un mezzo ha subito la perdita di gasolio. “Per la pulizia della strada sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione ma anche i Vigili urbani di Letojanni - scrive il giudice - che non avevano competenza territoriale. Il 28 gennaio Molteni manda una mail al Comando di Mongiuffi Melia chiedendo di conoscere i dati del veicolo responsabile del versamento di gasolio, ottenendo risposta negativa in quanto il soggetto richiedente non era legittimato. Il 2 marzo, intorno alle 14.15, i carabinieri notavano all’esterno del municipio di Mongiuffi Melia un’autovettura della Polizia municipale di Letojanni e poco dopo giungeva alla Stazione Carabinieri una richiesta di intervento da parte di Curcuruto Rosaria (inquadrata nel profilo amministrativo), che riferiva di avere alcuni problemi. Giunti sul posto i militari constatavano la presenza di Molteni e Triglia, entrambi in uniforme, che discutevano con le dipendenti Curcuruto Rosaria e Intelisano Maria Catena, affermando di svolgere attività di indagine per violazione dell’articolo 161 del Codice della Strada (ingombro della carreggiata, ndc) e chiedevano le generalità del conducente del veicolo che il 24 gennaio 2019 aveva versato gasolio sulla sede stradale della Sp 11. Le due vigilesse affermavano di avere trasmesso i dati al sindaco di Mongiuffi Melia e dinanzi ai carabinieri dichiaravano di essere intimorite dall’atteggiamento ostile del Molteni, che in caso di rifiuto le minacciava di denunciarle penalmente”. 

Poco dopo arrivava il sindaco di Mongiuffi Melia, che “si impegnava a trasmettere i dati, per cui Molteni e Triglia si allontanavano. Il particolare interessamento dei due pubblici ufficiali, interessati ad ogni costo a conoscere le generalità del proprietario dei veicolo che aveva causato il sinistro, in una località che non rientrava nella loro competenza, appariva di non facile comprensione - evidenzia il Gip - e per trovare un responsabile l’ispettore Triglia, dopo la visita al comune, lo stesso giorno redigeva una relazione di servizio individuando come responsabile un veicolo estraneo ai fatti. Risalire all’autore del versamento era importante in quanto tramite la El.Ta è stato chiesto alla compagnia assicurativa un risarcimento di 53mila 731 euro, oltre onorari stragiudiziali per la El.Ta ammontanti a 8mila 662 euro”. Diversi altri incidenti hanno insospettito gli inquirenti e in tutti interveniva la Sos Strade, perfino in un terreno privato a Letojanni dove si è verificato un incidente mortale nel dicembre 2018, a dimostrazione “del particolare interesse all’interno della Polizia municipale a fare intervenire sempre la medesima società per il ripristino stradale, anche quando non vi era una competenza comunale”. 

Più informazioni: cricca incidenti  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.