Martedì 02 Marzo 2021
L'Asp chiede di proseguire con lo screening. Focolaio all'asilo nido scalettese


Coronavirus, restano chiuse le scuole di Roccalumera. Impennata di casi a Scaletta

di Redazione | 04/02/2021 | CRONACA

1489 Lettori unici

Restano chiuse le scuole di Roccalumera, mai riaperte dopo le vacanze natalizie. Ieri il sindaco Gaetano Argiroffi, tornato in municipio dopo essere guarito dal Covid-19 in seguito alla positività scoperta il 29 dicembre, ha infatti prorogato fino a venerdì 5 febbraio il provvedimento precedente firmato sabato scorso dal vicesindaco e ha confermato la sospensione delle attività didattiche in presenza, dopo aver ricevuto il parere (vincolante) dall’Asp che alla richiesta dell'Amministrazione comunale ha risposto specificando che "in via precauzionale si tiene opportuno, al fine di avviare le attività scolastiche, di prolungare le attività di screening scolastico per coloro che non si sono sottoposti a tampone”, tenuto conto che le attività di screening posti in essere dall’Asp proseguiranno nei prossimi giorni. Nei giorni scorsi su 128 componenti della popolazione scolastica (studenti, docenti e personale Ata) sottoposti a test rapido, 10 sono risultati positivi e dunque si valuta con attenzione la situazione, anche se al successivo tampone molecolare di conferma tutti sono risultati negativi. Sabato è fissato un nuovo appuntamento con i tamponi: "Chi si rifiuterà di partecipare dovrà poi esibire un certificato a scuola con il quale attesta di essere negativo" spiega il sindaco Gaetano Argiroffi. Rimane critica la situazione a Scaletta Zanclea, dove i i positivi sono 30, di cui due ricoverati nel reparto Covid del Policlinico di Messina: l'asilo nido è chiuso da nove giorni giorni per un piccolo focolaio scoperto all'interno, con 4 educatrici su 5 in servizio risultate positive, così come una collaboratrice; oggi l'Usca ha effettuato i tamponi su tutti i bambini e gli operatori della struttura, tutti con esito negativo. "La situazione in paese è seria ma non tragica - dice il sindaco Gianfranco Moschella - i casi sono circoscritti in 7-8 famiglie i cui componenti si cono contagiati tra loro con il passare dei giorni e contiamo di uscirne al più presto”. A Santa Teresa di Riva, dove gli attuali positivi al Covid-19 sono 27 e i guariti 129, è stato riaperto ieri oggi l'asilo nido comunale: martedì mattina sono stati effettuati circa 75 tamponi sui bambini e sul personale della struttura (dopo che una dipendente era risultata positiva la settimana scorsa), sugli studenti del centro di formazione professionale “Cirs” e su un gruppo di alunni della scuola media: tutti sono risultati negativi al virus. A Nizza di Sicilia i positivi sono 16, di cui 7 ancora in attesa di conferma da parte dell'Asp, mentre i guariti sono saliti a 52. Rimangono stabili i contagi a Itala, che passano da 18 a 17, ma le persone ricoverate salgono a 2, mentre i guariti sono 60. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.