Domenica 25 Febbraio 2024
In 7 giorni 20 casi, sindaco preoccupato. Due classi della Media in quarantena


Coronavirus, a Taormina i positivi salgono a 49. Deceduto un uomo a Scaletta Zanclea

di Redazione | 11/12/2020 | CRONACA

1677 Lettori unici

Rimane preoccupante la situazione dei contagi da Covid-19 a Taormina. Oggi il sindaco Mario Bolognari ha reso noto nel consueto aggiornamento settimanale che negli ultimi giorni ci sono stati altri 20 casi in città e considerando che nel frattempo 11 persone si sono negativizzate, gli attuali positivi nella città del Centauro salgono da 40 a 49. “Ho cercato di capire a cosa sia attribuitile questo aumento dei casi e ho notato che non c’è una specifica tipologia di persone risultate positive, né per territorio, per collocazione sociale, attività lavorativa o età - ha evidenziato il sindaco - circa un terzo circa hanno superato i 60 anni, questo è preoccupante perchè oltre una certa età si è più a rischio ma non c’è comunque una prevalenza; il 40% ha un’età compresa tra i 40 e i 60 anni, ma quello che sorprende è che l’altro 30% è costituito da persone con meno di 40 anni, senza patologie e con ottima salute: dunque persone abbastanza giovani e questo rende ancor più incomprensibile la diffusione del contagio. Confidiamo comunque in un ridimensionamento di questi numeri nelle prossime settimane, come sta avvenendo a livello nazionale”. Un caso di Covid è emerso nella scuola media della frazione Trappitello, dove è risultata positiva una docente che è stata in due classi della seconda media: ciò ha portato l’Usca a porre in quarantena tutti gli studenti, circa 40, fino a lunedì 14; successivamente saranno sottoposti tutti a tampone. Nella zona jonica c’è purtroppo un’altra vittima: a Scaletta Zanclea, infatti, è deceduto un uomo di 76 anni che da fine ottobre si trovava ricoverato in terapia intensiva al Policlinico di Messina dopo essere stato contagiato dal virus, che ha generato complicazioni al punto che le sue condizioni di salute si sono aggravate ed è sopraggiunta la morte. La vittima era risultata negativa all'ultimo tampone e attualmente a Scaletta non ci sono contagiati, visto che negli ultimi tutti giorni si sono registrati 11 guariti. Itala i positivi scendono a 17 e i guariti passano a 24: dimesso il 60enne ricoverato da metà novembre in terapia intensiva al Policlinico, rientrato a casa visto il miglioramento delle sue condizioni. A Fiumedinisi vi è ad un solo caso di Covid, quello riguardante un’anziana ospitata nella casa di riposo "Oasi S. Antonio" di Furci Siculo al momento ricoverata in ospedale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.