Domenica 05 Aprile 2020
Proseguono i controlli di Carabinieri e Ispettorato, che invitano i cittadini a denunciare


Controlli sul lavoro, sospese due attività: sanzioni per 17mila euro

03/03/2016 | CRONACA

2099 Lettori unici

Nuovi controlli dei carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Messina affiancati dagli Ispettori del Lavoro civili, che su input della Direzione territoriale del Lavoro proseguono la campagna di vigilanza annuale volta a far emergere lavoro nero ed irregolarità contrattuali. I controlli dell’ultima settimana, effettuati a Messina, si sono svolti con particolare attenzione nel settore del commercio, ma anche nel campo dell’edilizia. Gli operanti nel complesso hanno controllato 16 aziende e verificato 36 posizioni lavorative: otto i lavoratori in nero scoperti su 14 presenti in quattro diverse società, per cui in due casi è stata adottata la sospensione dell’attività imprenditoriale. Contestate sanzioni comprensive delle maxi sanzioni per il lavoro nero per 16mila 800 euro, ammende per mille euro e recuperi di contributi e ritenute previdenziali Inps per 35mila 237 euro. Nel corso dei controlli effettuati nella città dello Stretto da militari e ispettori civili, sono stati controllati in particolare un panificio, in cui sono stati trovati verificati due lavoratori in nero su 2 presenti e al cui titolare è stata sospesa l’attività imprenditoriale; un parrucchiere dove è stata riscontrata la presenza di due lavoratori in nero su 6 presenti e l’omissione della lettera d’assunzione e a cui è stata sospesa l’attività imprenditoriale; una ditta di abbigliamento, in cui è stato sorpreso un lavoratore in nero su 2 presenti,; una ditta di materiali edili, in cui sono stati riscontrati tre lavoratori in nero su 4 presenti; un’azienda edile, in cui al titolare è stata contestata la mancata predisposizione della viabilità di cantiere e la mancanza del parasassi prospiciente la pubblica via.

Sicurezza sul lavoro e contratti rispettati sono gli obiettivi dei Carabinieri di Messina e della Direzione Territoriale del Lavoro. Il comparto a tutela del lavoro, con sede presso la Direzione Territoriale del Lavoro, rende noto di essere a disposizione della cittadinanza per ricevere denunce ed eseguire i conseguenti controlli. Anche le stazioni Carabinieri di città e provincia sono aperte a coloro che vogliano segnalare irregolarità. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni con la massima variazione di obiettivi ed orari.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.