Domenica 25 Febbraio 2024
Guardia costiera in azione nelle aree demaniali. Verifiche anche sulla filiera del pesce


Controlli in spiaggia a Taormina e Giardini Naxos, denunciate due persone

18/04/2016 | CRONACA

2197 Lettori unici

Nella scorsa settimana il personale della Guardia costiera di Giardini Naxos ha svolto un’intensa attività di vigilanza in materia demaniale sul territorio di Giardini e Taormina. Durante i controlli i militari hanno individuato un mini escavatore intento ad effettuare la sistemazione dell’arenile accertando che i lavori risultavano eseguiti in assenza delle previste autorizzazioni. Nel corso dell’attività ispettiva è stata constatata nell’area demaniale marittima l’avvenuta demolizione di parte di una roccia naturale presente, che è stata danneggiata. Gli uomini della Guardia costiera hanno quindi individuati due persone che sono state deferite all’autorità giudiziaria per i reati di modifica dello stato dei luoghi e deturpamento di bellezze naturali. Contestualmente si è proceduto al sequestro del mezzo meccanico usato per le operazioni.

In un’altra operazione è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Messina il titolare di uno stabilimento balneare per aver depositato sull’area demaniale alcune strutture non autorizzate. I militari, inoltre, hanno controllato altre 11 attività commerciali ricadenti sul pubblico demanio marittimo constatandone la regolarità. Espletata anche un’attività di controllo in materia di etichettatura, tracciabilità e rintracciabilità del prodotto ittico. L’attività ha riguardato i ristoranti e gli esercizi commerciali della piccola e grande distribuzione (pescherie, supermercati ed ipermercati) al fine di consentire la corretta tracciabilità del pescato. In tutte le fasi della filiera ittica, infatti, questa è di fondamentale importanza al fine di prevenire possibili frodi in danno del consumatore nonché garantire la corretta verifica dello stato di conservazione del prodotto e sottrarre dal mercato il pescato di dubbia provenienza. In un solo caso, riscontrando inadempienze sulla corretta etichettatura del prodotto ittico posto in vendita, la Guardia costiera di Giardini Naxos ha sanzionato l’esercente di una rivendita di pesce con un verbale di illecito amministrativo per un importo di 3mila 500 euro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.