Venerdì 21 Settembre 2018
Allerta rossa anche per domenica. Previsti temporali e mareggiate fino a lunedì pomeriggio


Continua il maltempo, mareggiate sui centri jonici

di Redazione | 31/10/2015 | CRONACA

2957 Lettori unici

Il lungomare di S. Teresa in corrispondenza di via del Gambero

Ancora maltempo nella zona nord orientale della Sicilia, che sarà interessata nelle prossime ore da piogge e temporali, localmente anche molto intensi e accompagnati da fulmini e forti raffiche di vento. Il Dipartimento regionale della Protezione civile ha emesso una nuova allerta meteo Rossa con fase operativa di Allarme, che prevede il persistere di precipitazioni diffuse particolarmente significative sui settori nord orientali della Sicilia (A versante jonico, I tirrenico e isole Eolie) e nel Bacino del fiume Simeto (H), relativamente al rischio idrogeologico e idraulico. Sulla Sicilia nord-orientale, per la giornata di domani, domenica 1 novembre, sono previste precipitazioni diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati molto elevati. Da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul resto della Sicilia, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati. Venti di burrasca dai quadranti orientali sulla Sicilia settentrionale. Da agitato a molto agitato il mar Ionio, agitato il Tirreno meridionale.
Fino alle ore 16 di lunedì 2 novembre persisteranno piogge diffuse, a carattere di rovescio o temporale, con carattere di particolare persistenza sui settori jonici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e venti forti dai quadranti orientali, con raffiche fino a burrasca forte, specie su settori settentrionali e jonici. Mareggiate lungo le coste esposte. I sindaci raccomandano ai cittadini la massima prudenza, invitando ad uscire di casa il meno possibile, a non permanere nei piani al di sotto della sede stradale, ad utilizzare i mezzi privati solo in caso di necessità e a non transitare e sostare sulle strade adiacenti ai corsi d'acqua.

Oggi, in seguito all’allerta meteo di livello “rosso” diramata ieri, le scuole sono rimaste chiuse ma alla fine è stato il mare, unito ai venti di Levante e Scirocco, a creare i problemi maggiori, soprattutto nei comuni della fascia jonica. A Sant'Alessio Siculo, dove l'erosione costiera ha notevolmente ridotto la larghezza della spiaggia, il lungomare è stato chiuso per precauzione a partire dalle 7 del mattino. La decisione è stata comunicata alla Sala operativa regionale della Protezione civile (Soris) ed è stato attivato il Centro operativo comunale di Protezione civile. Le onde hanno invaso la sede stradale portando sabbia e pietrisco sull'asfalto e provocando allagamenti in diversi tratti. A S. Teresa di Riva, nella zona centrale del paese, le alte onde hanno scavalcato il muro di protezione finendo sulla carreggiata. Acqua e sabbia sulla strada, tra via del Gambero e il Palazzo della Cultura. Il bilancio, alla fine, è di un albero spezzato e traffico lievemente rallentato. La situazione è stata tenuta sotto osservazione per tutta la giornata da vigili urbani e operai comunali, che hanno segnalato la presenza di sabbia sulla carreggiata agli automobilisti in transito. Nei prossimi giorni occorrerà provvedere alla rimozione sia dalla piazzetta del Gambero, completamente sommersa dalle onde che dalla sede stradale, per evitare rischi. La mareggiata di ieri ha messo nuovamente a nudo i problemi del quartiere, dove l'erosione marina ha ridotto sensibilmente la distanza tra la battigia e il lungomare. Anche a Furci Siculo e Roccalumera la via marina è stata sferzata dai marosi ma al momento non si registrano disagi. I venti di Levante (E) e Scirocco (SE) potranno spirare a una velocità compresa tra i 33 e i 40 nodi (61-74 Km/h) verso le coste joniche scatenando mareggiate di moderata intensità.

AGGIORNAMENTO ORE 22
Le onde, sospinte dal forte vento, stanno invadendo i lungomari di S. Teresa di Riva, Furci Siculo, Roccalumera e Nizza di Sicilia. A Furci la via marina è allagata e si registrano disagi alla circolazione veicolare: al momento viene esclusa l'ipotesi di istituire il doppio senso di marcia sulla Statale 114. Diversi cassonetti sono stati trasportati dal vento in mezzo alla sede stradale, dove si trovano anche alberi spezzati dal vento e cartelloni pubblicitari divelti. Circolare con prudenza.

AGGIORNAMENTO ORE 23
Chiuso il lungomare di Roccalumera. Il sindaco Gaetano Argiroffi ha firmato un'ordinanza che dispone il divieto di circolazione sul lungomare Cristoforo Colombo tra le vie Vespucci e Borsellino, eccetto per i mezzi pesanti. In questo tratto è stato istituito il doppio senso di marcia sulla via Umberto I (Ss 114) con il contestuale divieto di sosta. A Scaletta Zanclea le onde hanno invaso le vie che collegano la spiaggia alla Statale.

Inviate segnalazioni e foto a redazione@sikilynews.it o sulla pagina facebook Sikily News


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.