Giovedì 01 Dicembre 2022
Il decesso sarebbe dovuto ad una overdose di stupefacenti


Camionista di Nizza di Sicilia trovato morto a Napoli

di Andrea Rifatto | 11/05/2015 | CRONACA

4388 Lettori unici | Commenti 2

A fare la scoperta gli agenti della Polizia di Stato

Un autotrasportatore di Nizza di Sicilia, Fabio Tonino Ciatto, 41 anni, è stato rinvenuto morto a Napoli a bordo del suo tir, fermo sulla via Roma verso Scampia, nell’omonimo quartiere del capoluogo partenopeo. Gli agenti del commissariato di Secondigliano lo hanno trovato privo di vita mezz’ora dopo la mezzanotte di ieri. L’uomo, in transito a Napoli in attesa di imbarcarsi su una nave con destinazione Palermo, si trovava nella cabina di guida del mezzo, un veicolo Scania con rimorchio intestato ad una ditta di trasporti di Venetico, con le portiere chiuse dall’interno. Ciò ha reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco, che una volta aperto il veicolo hanno consentito agli agenti e al personale medico del 118 di constatare la morte del 41enne, dovuta ad arresto cardiocircolatorio. Gli investigatori hanno trovato sul cruscotto, a poca distanza dal corpo, una siringa e un bussolotto di plastica, probabilmente usato per trasportare sostanze stupefacenti: si ipotizza dunque che il decesso sia sopraggiunto per overdose dovuta all’abuso di eroina, acquistata nelle piazze di spaccio del quartiere Scampia. Il magistrato di turno, giunto sul posto, ha disposto l’autopsia del corpo, trasportato al Secondo Policlinico di Napoli, e il sequestro del veicolo. La salma, dopo gli esami autoptici, verrà riconsegnata ai familiari. Fabio Ciatto lascia una moglie e una figlia in tenera età.


COMMENTI

Carolina Foti | il 15/05/2015 alle 18:28:33

E proprio perché ha lasciato una figlia in tenera età potevate avere un pó di rispetto ed omettere certi particolari. Ma d'altronde, se aveste avuto sensibilità e buon senso probabilmente avreste fatto un altro mestiere.

piero palmeri | il 15/05/2015 alle 20:50:19

Non meritava questo gesto secondo me glie la fatto qualche altro fabio era troppo buono e generoso più di un amico era un fratello ciao Fabio ti penserò sempre .sarai anche in paradiso un fratello .

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.