Lunedì 22 Ottobre 2018
Aveva subito tre interventi dopo la nascita con una malformazione cardiaca


Bimba morta all'ospedale di Taormina, indagati 19 medici

di Redazione | 06/02/2018 | CRONACA

785 Lettori unici

Il nosocomio di contrada Sirina

Sono indagati 19 medici per la morte della neonata di quattro mesi deceduta la notte tra il 26 e il 27 gennaio all'ospedale di Taormina. Il sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Messina che segue il caso, Roberta La Speme, dopo l’apertura dell’inchiesta in seguito alla denuncia dei genitori ha iscritto nel registro degli indagati tutti i medici che hanno avuto un ruolo nella vicenda, con l’accusa di responsabilità colposa per morte o lesioni in ambito sanitario. Il magistrato ha fissato il conferimento di una perizia medica per giovedì mattina e ad occuparsene saranno il medico legale Giovanni Andò e il neonatologo Guglielmo Catalioto. I genitori, dopo il decesso della piccola, si sono rivolti al Carabinieri della Stazione di Camaro tramite i loro legale di fiducia, l’avvocato Giuseppe Abbadessa, che hanno acquisito le cartelle cliniche. La bambina, con un problema a una valvola cardiaca ossia la patologia neonatale “tetralogia di Fallot”, ha subito tre interventi tra novembre e dicembre e tutto sembrava procedere per il meglio. Dopo il ricovero in terapia intensiva è però deceduta e i genitori hanno deciso di presentare una denuncia. Lo stesso ospedale di Taormina ha aperto un’inchiesta interna e ha fatto eseguire l'autopsia con il consenso dei genitori. La piccola era stata operata a novembre: successivamente ha subito una tracheotomia perchè non respirava bene. Infine un terzo intervento per un'ernia polmonare. Tutto sembrava procedere bene, poi una febbre alta, e infine il decesso nella notte tra il 26 e 27 gennaio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.