Mercoledì 26 Febbraio 2020
Contributo dal Governo per il recupero dell'edificio e il consolidamento dell'area


Casalvecchio tra i 4 "fortunati" in provincia: un milione per la chiesa di San Teodoro

di Andrea Rifatto | 13/02/2020 | ATTUALITA

560 Lettori unici

Il tetto crollato della chiesa di San Teodoro

Arriva un importante finanziamento a Casalvecchio Siculo per il recupero di un angolo del centro storico da tempo in stato di degrado. Con il decreto interministeriale dei Ministeri dell’Interno e delle Finanze, che ha assegnato contributi ai Comuni per la realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio, è stato infatti assegnato un milione di euro per il recupero funzionale e il restauro della chiesa di San Teodoro, anche ai fini della sua fruizione turistica. Un risultato rilevante raggiunto dall’Amministrazione comunale del sindaco Marco Saetti, considerato che in provincia di Messina sono stati solo quattro gli interventi finanziati dal Governo (oltre Casalvecchio, Gaggi, Mirto e San Pier Niceto). Per la chiesa di San Teodoro il Comune tentava di anni di trovare risorse per riportarla agli antichi splendori e già nel 2014 era stato approvato un progetto preliminare, aggiornato nel 2017, per una spesa di un milione 280mila euro, di cui 993mila 700 per lavori e 346mila 230 per somme a disposizione. Adesso l’Amministrazione aggiornerà quell’elaborato portandolo alla cifra di un milione per poter effettuare gli interventi, previsti, che consistono nel rifacimento della copertura della chiesa crollata da diversi anni e nel consolidamento dell'area circostante. All’epoca quel luogo di culto, affiancato da un piccolo convento, si trovava all’ingresso del paese in quanto la principale via di accesso a Casalvecchio era quella a valle, la vecchia mulattiera che saliva da Rina. Oggi è finito nel dimenticatoio ma questo contributo governativo potrà farlo uscire presto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.