Mercoledì 25 Maggio 2022
Il viaggio in scooter elettrico, con particolari compagni, per un messaggio ambientalista


Venti regioni in venti giorni: parte da Nizza il giro d’Italia a impatto zero con i bruchi

di Redazione | 09/05/2022 | ATTUALITÀ

1116 Lettori unici

Protagonista il divulgatore Salvatore Magliozzi

Venti regioni in venti giorni con impatto zero. Un giro d’Italia alternativo che ha scelto di partire mercoledì 11 maggio da Nizza di Sicilia e farà la sua prima tappa a Messina. L’iniziativa dell’associazione Tototravel.it sta attraversando tutta la penisola (una regione al giorno) con a bordo tre bruchi (Papilio Machaon) che rimarranno comodamente alloggiati in un cestino di paglia e muschio appositamente creato per tenerli al riparo dalle intemperie e proprio in venti giorni svilupperanno la crisalide per essere liberati come farfalle all’arrivo. In ogni tappa viene donato ad una scuola o un’associazione ambientalista locale un kit con tre bruchi e tutto l’occorrente perché tutti possano seguire passo-passo il loro sviluppo, la metamorfosi, la formazione della crisalide e la nascita delle farfalle. Saranno gli alunni della scuola primaria di Nizza di Sicilia a gestire l’esperimento didattico che porterà alla reintroduzione di tre di farfalle Macaone, sempre più rare a causa dell’inquinamento e del cambiamento climatico. Mercoledì 11 alle ore 10, sul lungomare al bar Primosole, sarà possibile conoscere i bruchi e incontrare l’ideatore del progetto, Salvatore Magliozzi, tourism marketing specialist, divulgatore e scrittore, che ha trascorso più di vent’anni viaggiando per il mondo, vivendo avventure uniche e visitando più di 100 destinazioni. Per raccontare la regione Sicilia attraverso uno dei suoi punti di interesse e un piatto tipico la rocambolesca compagine visiterà poi il bistrot “Crudo Cotto e Mangiato”. 

A seguire il gruppo il blogger Enrico Diluviani, che tenterà un vero e proprio record, affiancare l’impresa dello scooter elettrico con la sua bicicletta muscolare che ha già solcato i sentieri di numerose aree sparse in tutto il globo. L’impresa sarà svolta davvero ad impatto 0: tutte le attività che inevitabilmente produrranno Co2, infatti, saranno neutralizzate grazie alla compensazione garantita dai crediti di carbonio made in Italy di Noicompensiamo.it. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Nizza di Sicilia, è sostenuta da alcuni noti personaggi, da diverse oasi Wwf, numerosissime attività e associazioni locali ed enti. Partita l’11 maggio dalla Sicilia proverà – indipendentemente dalle condizioni meteo - a giungere in Sardegna il 30 maggio, dopo esattamente 20 giorni, la consegna di 20 kit e la visita di tutte le 20 regioni. L’impresa potrà essere seguita sul sito e sui social dell’associazione Tototravel.it.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.