Mercoledì 19 Settembre 2018
Gli 11 Comuni hanno affidato unitamente protezione dati e tutela privacy


Unione Valli Joniche, risparmiati 100mila euro unificando un servizio

di Redazione | 12/08/2018 | ATTUALITÀ

678 Lettori unici

Il presidente Armando Carpo

Prime iniziative nell’ottica del risparmio economico da parte della nuova Giunta dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani, per garantire anche quella che è la funzione principale dell’ente sovracomunale, ossia l’unificazione dei servizi. Su proposta del presidente Armando Carpo, sindaco di Mandanici, la Giunta dell’Unione ha deliberato di stanziare 18mila 300 euro per il triennio 2018-2020 per affidare il servizio di Rdp-Dpo (responsabile della protezione dei dati) e l’assistenza per l’effettuazione degli adempimenti in materia di privacy a un unico soggetto per tutti gli 11 comuni dell’Unione Valli Joniche, così come consentito dalla legge. Con successiva determina del responsabile dell’Area amministrativa il servizio è stato affidato a una ditta di Roma. “Il servizio in questione permetterà un notevole e significativo risparmio per ogni singolo Comune dell’Unione – spiega il presidente carpo – considerato che dai preventivi ricevuti separatamente dalle varie amministrazioni si trattava di sostenere singolarmente un costo medio annuo di circa 3.660 euro, che moltiplicato per 11 Comuni supera i 40.000 euro annui. L’Unione per i prossimi tre anni, sostituendosi ai singoli, garantirà il servizio di RPD-DPO, spendendo annualmente solo 6.100 euro”. Un risparmio complessivo che si aggira dunque sui 102mila euro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.