Martedì 11 Maggio 2021
In programma diversi progetti e servizi per incidere sul territorio degli 11 centri


Turismo e sviluppo: l'Unione dei Comuni stanzia 91mila euro in cerca di nuovo slancio

di Andrea Rifatto | 10/01/2021 | ATTUALITÀ

1007 Lettori unici

Il vicepresidente Saetti e il presidente Paratore

Si apre con tanti progetti in cantiere e un bel gruzzoletto a disposizione il nuovo anno per l’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani. La Giunta dell’Ente con sede a Pagliara, presieduta dal sindaco di Antillo, Davide Paratore, ha infatti stanziato 91mila euro per diverse attività programmate sul territorio degli undici comuni che ne fanno parte, messi a disposizione dal bilancio di previsione 2020 approvato all’unanimità nell’ultima seduta del Consiglio dai 18 membri presenti su 22. Gli importi più alti, 20mila euro per ciascuno dei due interventi, sono stati assegnati dopo la firma di un protocollo di intesa con l’Università Mediterranea di Reggio Calabria per la redazione di una pianificazione strategica per lo sviluppo dei singoli comuni, allo scopo di coprire le spese stipendiali del personale universitario che sarà impegnato nelle attività, e per affidare un incarico esterno finalizzato alla mappatura del territorio dei comuni per la definizione di aree di sviluppo omogeneo ed individuazione di interventi di interesse sovracomunale per un migliore sviluppo turistico. L’Unione punta poi a realizzare due mercati del contadino nel proprio territorio di competenza e ha messo a disposizione 14mila euro per affidare ad un professionista esterno la redazione di un progetto, allo scopo di incentivare lo sviluppo turistico dei comuni della fascia jonica e delle valli d’Agrò e del Dinarini; altri 11mila euro sono stati destinati per la fornitura e la posa in opera di segnaletica turistica per raggiungere la basilica dei Santi Pietro e Paolo d’Agrò di Casalvecchio Siculo e il percorso ambientale zona Pagliara-Mandanici, visto che attualmente sulle strade non esiste alcuna indicazione utile per raggiungere le due importanti località. Sempre in ottica di una migliore promozione turistica, sono stati previsti in bilancio 6mila euro per creare un’app per smartphone e tablet per la raccolta di informazioni di carattere storico, architettonico, ambientale, enogastronomico e ricettivo relative agli 11 comuni, capace di interagire in diverse lingue, allo scopo di far conoscere le ricchezze del territorio, mentre nell’ambito dei servizi da svolgere in forma associata la Giunta ha stanziato 17mila 500 euro per l’acquisto di un software per la gestione centralizzata del servizio paghe per i dipendenti dei Comuni dell’Unione; infine 2mila 500 euro serviranno per affidare un incarico di supporto all’Ufficio tecnico dell’Unione per la redazione del Contratto di Fiume e di Costa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.