Domenica 11 Aprile 2021
Iniziativa promossa da una mamma per sensibilizzare alla sicurezza stradale


Tre stelle per le vittime della strada, il giro nazionale arriva a Letojanni - FOTO/VIDEO

di Redazione | 25/10/2020 | ATTUALITÀ

575 Lettori unici

Il passaggio della stella a Letojanni

Da Roma al resto dell’Italia per sensibilizzare amministratori e cittadini a non abbassare la guardia sulla sicurezza stradale. Un tour in moto, in previsione della Giornata delle vittime della strada de 15 novembre, organizzato da Graziella Viviano, madre coraggio di Elena Aubry, giovane biker che perse la vita in sella alla sua moto il 6 maggio del 2018 sulla via Ostiense, nella Capitale, che ieri ha fatto tappa anche a Letojanni. Un giro per portare in tutta Italia “Le Stelle”, partite sabato scorso da Castel Sant’Angelo, simbolo dell’iniziativa promossa insieme al gruppo spontaneo di associazioni bikers “Tuttinsieme con Elena” per onorare i “caduti” sulle strade, mantenendo sempre alta l'attenzione sulla sicurezza stradale e la vita dei cittadini. A spiegare come e perchè nasce l'iniziativa è la stessa Graziella Viviano: “Il tour nasce per sensibilizzare tutti gli italiani a non abbassare la guardia sul tema della sicurezza stradale: le stelle sono simboliche, rappresentano i cari che molti di noi hanno perso, stelle che possono cadere nella notte ma che rinascono con il sorgere del sole e ci accompagnano per il resto della nostra vita. Gireranno per l'Italia in staffetta, a bordo di bici e moto (sono rappresentate da dei cuscini a forma di stella) e porteranno luce e speranza. Saranno delle ambasciatrici di luce, che gireranno per l'Italia, una a Nord, una a Sud e una in Sardegna e porteranno la ‘luce’ dei nostri ‘caduti’ sulle strade, caduti, non vittime, che come le stelle a volte possono ‘cadere’ ma non per questo perdono la loro luce. Nella loro caduta acquisiscono peraltro una coda luminosa e poi, dopo la notte, diventano sole splendente che dà vita al giorno. Questo è il messaggio e ciò che faranno le nostre stelle”.

Ieri pomeriggio la staffetta dei biker è giunta a Letojanni, dove la stella condotta dagli “Angeli in moto” Alessandro Maiani e Santo Amante è stata accolta dall'associazione 2nove9, rappresentata dal referente regionale Emanuele Fonti, e dal motoclub “Centauromenium Taormina”. In piazza Angelo D’Arrigo è stato effettuato un videocollegamento in diretta sui social con Graziella Viviano, omaggiata anche con una sorpresa: un drone salito in cielo ha infatti inquadrato dall’alto i bambini presenti alla manifestazione che tenevano in mano cartelli con delle lettere a formare la scritta “Elena nel cuore”. Presenti il vicesindaco Antonio Riccobene e l'assessore alle Politiche sociali Teresa Rammi, che hanno accolto i biker ricordando anche le “stelle” letojannesi e posto l'accento sull'importanza dell'educazione stradale. In piazza sono intervenuti anche il vicegovernatore della Fraternita di Misericordia “San Giuseppe” Francesca Celi e la presidente della Fratres Carmelina Micalizzi. Oggi la stella sarà condotta da Emanuele Fonti e da altri motociclisti a Enna per la tappa successiva e il giro si concluderà il 15 novembre a Roma con l’arrivo delle tre stelle.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.