Mercoledì 24 Luglio 2024
Cinque finanziamenti dal Governo per un nuovo sistema informativo e servizi agli utenti


Transizione digitale e innovazione, Santa Teresa ottiene 322mila euro per una rivoluzione

di Andrea Rifatto | 09/12/2022 | ATTUALITÀ

625 Lettori unici

In municipio servizi innovativi per dipendenti e utenti

Arriva un importante tesoretto a Santa Teresa di Riva per rendere più efficienti i servizi digitali del Comune. Nei mesi scorsi l’Amministrazione ha avviato con l’esperto Roberto Cicala la partecipazione al percorso Italia digitale 2026, programma finanziato grazie ai 500 milioni di euro previsti dal Pnrr, e adesso sono arrivati i frutti. Dal Dipartimento per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri sono infatti giunti cinque finanziamenti per un totale di 322mila 425 euro, relativi ad altrettanti progetti per avviare la rivoluzione del sistema informativo del municipio. Il contributo più alto è stato assegnato dall’avviso “Esperienza del cittadino nei servizi pubblici”, con 155mila 234 euro per la realizzazione degli interventi di miglioramento del sito web istituzionale e di altri servizi digitali per l’utente, secondo modelli e sistemi progettuali comuni; 121mila 992 euro sono stati assegnati per il bando “Abilitazione al cloud”, somme che consentiranno di migrare in Cloud tutti i software in uso e gli archivi condivisi (oggi in locale), avviando così una trasformazione con i personal computer dei dipendenti che diventeranno dei semplici virtual desktop, collegati ai server virtuali in Cloud. Gli altri tre contributi sono stati concessi a valere sugli avvisi “Adozione Pago Pa” con 23mila 996 euro, “Estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionalità di identità digitale-Spid-Carta di identità digitale” con 14mila euro e “Adozione dell’app Io” con 7.203 euro: le risorse serviranno per implementare i servizi per il cittadino in forma on line per effettuare versamenti al Comune, dal calcolo dell’Imu al pagamento di una multa stradale, dai diritti di segreteria al passo carrabile, dai buoni mensa al tesserino funghi, grazie ad una autenticazione sicura e rapida con Spid e carta di identità digitale, oltre che con l’adesione alla piattaforma App Io. 

Responsabile unico del procedimento è stato nominato il dipendente Nino Palella, incaricato dalla responsabile dell’Area Amministrativa-Finanziaria, Rosaria Gambadoro, affinché provveda all’espletamento di tutti gli adempimenti necessari per avviare le procedure di gara dei servizi digitali, in modo da giungere alla loro attivazione. Finanziamenti che secondo l’Amministrazione comunale consentiranno anche notevoli risparmi economici, soprattutto grazie alla migrazione in Cloud che permetterà di far cessare la gestione di server ubicati in municipio, la manutenzione e l’assistenza, i backup e la gestione del disaster recovery, firewall e protezione da worm che rubano i dati criptandoli. I dipendenti potranno inoltre lavorare da qualsiasi terminale e da qualsiasi ufficio, oltre che da casa in smart working, utilizzando semplici personal computer di tipo Thin client a bassissimo consumo, così come gli utenti potranno sbrigare molte pratiche e ottenere la documentazione richiesta anche da casa, senza la necessità di recarsi fisicamente in municipio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.