Mercoledì 24 Luglio 2024
Avviati gli interventi finanziati con il Pnrr. L'Amministrazione valuta altri obiettivi


Taormina, via al cantiere allo stadio: il "Bacigalupo" sarà rinnovato e si pensa al futuro

di Andrea Rifatto | 01/03/2024 | ATTUALITÀ

1118 Lettori unici

Primi interventi sul terreno da gioco

Entrano nel vivo i lavori di riqualificazione dello stadio “Bacigalupo” di Taormina, finanziati lo scorso anno dal Governo nazionale con un contributo di 751mila 140 euro a valere sui fondi del Pnrr. La società "Fratelli Anastasi Srl” di Villafranca Tirrena, che lo scorso giugno si è aggiudicata i lavori con un ribasso del 20,625% sulla base d’asta dell’appalto per un valore di 465mila 503 euro oltre Iva al 22%, per un totale di 567mila 914 euro, ha avviato il cantiere per attuare il progetto esecutivo redatto dal responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, l’ingegnere Massimo Puglisi, che prevede il rifacimento del manto in erba sintetica, l’efficientamento energetico e la riqualificazione degli impianti. Le ruspe sono entrate in azione sul terreno da gioco e dopo aver rimosso il manto erboso stanno procedendo a scavare fino ad una profondità di 7 centimetri, secondo le disposizioni fornite dalla Lega Nazionale Dilettanti e recepite dal direttore dei lavori, l’ingegnere Antonio Chillemi, per consentire all’impianto di ottenere l’omologazione una volta completati gli interventi. La riqualificazione dello stadio permetterà così di rifare interamente il manto in erba sintetica del terreno da gioco, collocato oltre quindici anni fa in occasione di un intervento di ristrutturazione dell’impianto sportivo, poi inaugurato nell'estate del 2006: da allora il tappeto verde si è progressivamente usurato e negli anni non sono mai state individuate le risorse per sostituirlo, fino all’opportunità offerta dal Pnrr. 

“Questo è un passo fondamentale per lo sport a Taormina - ha commentato l’assessore al ramo, Mario Quattrocchi - in seguito si dovranno migliorare gli spogliatoi e omologare la tribuna centrale”. L’Amministrazione comunale, che ha ereditato il progetto, punta infatti a migliorare ulteriormente la struttura raggiungendo nuovi traguardi. Nelle scorse settimane Quattrocchi ha incontrato la società “Taormina Soccer School” del presidente Daniele Bonanno per individuare soluzioni volte a ridurre al minimo i disagi per i calciatori e trovare spazi alternativi per farli allenare in questi mesi: per i più piccoli è stata concessa la palestra comunale, mentre i più grandi si alleneranno per un periodo a Sant’Alessio Siculo (l’assessore ha ringraziato l’Amministrazione comunale alessese per la disponibilità) e poi nel campetto sotto lo stadio, che in un primo momento sarà in terra battuta e successivamente si proverà a posare il vecchio manto erboso dal “Bacigalupo”. “Le nostre strutture hanno un’importanza fondamentale per i ragazzi - ha aggiunto l’assessore allo Sport di Taormina - e mi impegnerò al massimo per migliorarle tutte e provare a crearne alcune nuove, specialmente nelle frazioni”. Per un cantiere che si apre, un’altro chiude battenti: sono stati infatti completati i lavori di efficientamento energetico dei campi da tennis, finanziati con 90mila euro assegnati dal Ministero dell’Interno a valere sui fondi del Pnrr ed eseguiti dalla ditta “New Services” di Siligato Antonino Sebastiano di Mongiuffi Melia: dopo due mesi di stop è così ripartita l’attività al Taormina Sporting Club.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.