Venerdì 19 Aprile 2024
Potenziamento dei servizi e nuovo calendario per le utenze commerciali. Cambiano i cestini


Taormina, novità nella raccolta rifiuti: affidamento diretto ad altra ditta per... 10 euro

di Andrea Rifatto | 01/04/2024 | ATTUALITÀ

4142 Lettori unici

Composto, Sferra, De Luca e Sterrantino con vecchi e nuovi cestini

L'arrivo della primavera e delle festività pasquali, con l’incremento dei flussi turistici, porta da oggi le prima novità nel servizio di raccolta rifiuti a Taormina, settore delicato che ha ricadute non indifferenti sull’immagine della città. Risolto dall’1 maggio il contratto con la società campana “Tekra”, che dovrà comunque garantire la continuità del servizio pubblico essenziale fino al 30 aprile o fino alla data dell’effettivo subentro del nuovo operatore, l’Amministrazione comunale si è attivata per non farsi trovare impreparata e mostrare di essere in grado di dare una svolta alla gestione dei servizi ambientali, dove sono emerse numerose carenze soprattutto nella raccolta porta a porta dei rifiuti. Un primo passo è stato l’affidamento di raccolta e spazzamento del “servizio estivo di bassa stagione”, voluto in quanto con l’approssimarsi della stagione estiva e il prevedibile aumento del flusso turistico e delle presenze giornaliere è stato ritenuto opportuno e necessario incrementare e potenziare il servizio di raccolta per le utenze non domestiche, con particolare attenzione al centro storico e alle zone costiere. L’Ufficio tecnico ha previsto un affidamento da 139mila 990 euro, importo che gli ha consentito di poter procedere in via diretta consultando un solo operatore, visto che la soglia massima per l’affidamento diretto dei servizi è di 140mila euro, e ha scelto la società “Progitec” di Castel di Iudica (Catania), siglando un’aggiudicazione per l’importo di 153mila 989 euro Iva compresa. 

Da domani è scattato il nuovo calendario, in vigore fino al 30 maggio, con maggiori servizi di raccolta differenziata giornaliera per le utenze commerciali: i rifiuti dovranno essere esposti da mezzanotte alle 4 del mattino, con gli appositi bidoni, e dal lunedì al sabato verranno raccolti umido, plastica-metalli, cartone selettivo e vetro, il martedì anche carta-cartacce e il mercoledì il residuo secco, mentre la domenica sarà dedicata alla raccolta di umido, plastica-metalli, vetro e residuo secco; a partire dal 15 aprile, inoltre, partirà la raccolta porta a porta pomeridiana, che prevede il lunedì e giovedì cartone selettivo, martedì e venerdì plastica-metalli: in questo caso gli scarti devono essere esposti in strada dalle 13.30 alle 14. Invariato, invece, il calendario per le utenze domestiche. Rimane vietato l’utilizzo dei sacchi neri e dopo lo svuotamento gli utenti dovranno ritirati i contenitori carrellati dal suolo pubblico nel più breve tempo possibile. I titolari di attività si chiedono già cosa accadrà dal 31 maggio, visto che il calendario si ferma al momento al 30 maggio, ma la situazione è in continua evoluzione: per un mese, infatti, opereranno sul territorio comunale due ditte, la “Tekra” con la quale è stato risolto il contratto dall’1 maggio e la neo arrivata “Progitec”, mentre successivamente la gestione dei rifiuti potrebbe essere assegnata in via transitoria all’Asm (che nel frattempo ha acquistato un autocompattatore usato dalla ditta “Tech Servizi” di Floridia per una spesa di 7mila 500 euro oltre Iva) oppure affidata completamente alla società incaricata adesso per i servizi di potenziamento.

Novità anche per la raccolta nei cestini stradali, con la rimozione dei cestini antiterrorismo installati nel 2017 nel centro storico in occasione del G7, supporti ai quali viene agganciato un sacchetto trasparente per la raccolta indifferenziata degli scarti, scelti con l’obiettivo di poter verificare il contenuto e scongiurare eventuali attacchi terroristici durante il summit mondiale. Un sistema contestato sin dal suo insediamento dal sindaco Cateno De Luca: “Ecco i nuovi cestini, stop alle buste di plastica che invadevano il corso Umberto I - ha detto il primo cittadino mostrando un gettacarte a tra scomparti per la raccolta di indifferenziato, carta e plastica - l'arrivo del nuovo cestino per i rifiuti rappresenta un passo importante nella nostra strategia di decoro urbano e ordine, soprattutto in vista della stagione estiva. Con l'aumento dei visitatori durante i mesi più caldi è essenziale garantire un ambiente pulito e accogliente per tutti coloro che scelgono di visitare Taormina - ha aggiunto De Luca - e grazie anche a piccoli interventi come questo stiamo lavorando per mantenere la bellezza del nostro centro urbano e cambiare il volto della città. Finalmente si chiude la stagione dei ‘preservativi al rovescio’ utilizzati come cestini per la raccolta indiscriminata dei rifiuti”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.