Lunedì 25 Maggio 2020
Franati oltre 20 metri del parapetto del belvedere. L'area era già stata transennata


Taormina. Crolla il muro della Villa comunale

di Mauro Romano | 01/10/2015 | ATTUALITÀ

1770 Lettori unici

La passeggiata crollata dopo anni di segnalazioni

La passeggiata panoramica del parco "Giovanni Colonna duca di Cesarò" è crollata dopo anni ed anni di segnalazioni sulla mancanza di manutenzione. Oltre 20 metri di muretto del belvedere che si affaccia su Villagonia sono franati a valle: stando al racconto di alcuni testimoni lo smottamento sarebbe stato provocato da un'anomala fuoriuscita d'acqua nella parte sottostante la zona crollata, quella, per intenderci, dove da anni si sottolinea la presenza di odori nauseabondr per uno scolo fognario la cui provenienza non è stata ancora chiarita. Direzione degli uffici comunali poco presente ed amministratori impossibilitati ad intervenire per mancanza di fondi, sono alla base di un disastro annunciato che mette in forse l'apertura complessiva di tutto il "polmone verde" cittadino. Da tempo immemorabile si parla di una riorganizzazione generale del sito ma di interventi strutturali neanche l'ombra. Adesso lo smottamento di una delle aree più belle e frequentate del giardino ha fatto percepire che non si può più tergiversare oltre. A rischio crollo rimangono, per esempio, anche le torrette simbolo della villa comunale, le pagode in stile asiatico simbolo del giardino realizzato da Miss Florence Trevelyan, antica proprietaria della zona a verde mai dimenticata. Il sindaco, Eligio Giardina, in questi giorni, proprio per ragioni di sicurezza è stato costretto a chiudere alcune aree. Tra queste anche la zona della passeggiata, visivamente abbassatisi di mezzo metro, che, dopo la frana è off limits.

"Dalla tassa di soggiorno i fondi per salvare il parco”
"Dalla tassa di soggiorno potrebbero arrivare i fondi per salvare il parco Giovanni Colonna duca di Cesarò". Lo ha affermato stamane l'assessore l’assessore al Verde pubblico, Pina Raneri, che ha effettuato una riunione operativa con i responsabili degli uffici comunali per recare di redigere un piano di urgenza sull'area a verde dopo il crollo dei parte del belvedere. Il Comune è determinato ad intervenire in tempi brevi: si stanno predisponendo gli atti per affidare l’esecuzione di lavori con procedura somma urgenza, anche se l'entità dei danni in meri termini economici non è stato ancora quantificata ma visto quanto accaduto la somma non sarà certo esigua. Una volta completato questo intervento sarà necessario effettuare interventi anche sulla altre parti del parco "Giovanni Colonna duca di Cesarò. La realizzazione dei lavori di ripristino del muro di contenimento potrebbe essere l'occasione per far partire la riqualificazione complessiva di tutta la zona, come ad esempio, la bellissima terrazza panoramica del disastrato bar "Milleluci", transennata da tempo. "Per quanto riguarda la torretta grande - ha spiegato Pina Raneri – i tecnici del comune, dopo un sopralluogo, ci hanno assicurato che non vi dovrebbero essere problemi dal punto di vista della tenuta strutturale. Certo, rimane il mio progetto che pensa una riqualificazione generale del complesso simbolo del parco cittadino”. Adesso si sta pensando ad un piano importante, dunque, nella speranza che il maltempo non peggiori ulteriormente una situazione di grande difficoltà del polmone verde e simbolo della bellezza della città del Centauro. Si punta a realizzare i lavori in tempi brevi in modo tale da aver a disposizione il giardino in perfetta forma nella stagione turistica dell'anno entrante. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.