Martedì 18 Giugno 2024
Chiusa dal Cas la conferenza di servizi. Entro il 31 dicembre bisognerà avviare i lavori


Svincolo Santa Teresa, approvato il progetto definitivo: passo decisivo verso l'appalto

di Andrea Rifatto | 17/03/2022 | ATTUALITÀ

2179 Lettori unici

Il progetto dello svincolo e della viabilità collegata

Messo un altro importante punto fermo nel lungo iter per la realizzazione dello svincolo autostradale Santa Teresa di Riva-Val d’Agrò dell’autostrada A18 Messina-Catania, opera dal costo di 26,4 milioni di euro finanziata dal Masterplan della Città metropolitana di Messina. Il Consorzio per le autostrade siciliane ha infatti dichiarato la conclusione positiva della conferenza di servizi decisoria aperta il 4 agosto, andata avanti per sette mesi per ottenere pareri e autorizzazioni necessari che hanno consentito adesso l’approvazione del progetto definitivo. Nella sede del Cas si sono riuniti l’ingegnere Dario Costantino, direttore dell’Area Tecnica e di Esercizio, l’architetto Massimo Freni, funzionario tecnico del Consorzio e l’ingegnere Onofrio Crisafulli, responsabile unico del procedimento per conto del Comune: Costantino ha preso atto dei pareri e delle comunicazioni giunti in questi mesi da vari enti, ossia Autorità di Bacino, Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, Cas, Città metropolitana, Comune, Terna, Genio civile, Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali, Ispettorato ripartimentale delle Foreste (tutti favorevoli con prescrizioni), mentre non sono pervenute comunicazioni da Assessorato regionale Infrastrutture e Mobilità (assorbito dal parere del Genio civile), Dipartimento regionale Infrastrutture, Mobilità e Trasporti, Anas, Enel, Asp, Arpa, che possono comunque essere considerati acquisite come previsto dalla legge. Crisafulli ha precisato che sono in corso di acquisizione la valutazione di impatto ambientale (Via), la variante allo strumento urbanistico vigente a Santa Teresa e la valutazione di impatto sulla sicurezza stradale (Viss).

Dunque sono stati dichiarati acquisiti in senso favorevole tutti i pareri, nulla osta, autorizzazioni delle amministrazioni e dei gestori dei servizi di rete per la realizzazione dello svincolo, inclusi quelli non pervenuti, ed è stata dichiarata la conclusione positiva della conferenza. Il Comune può adesso affidare il servizio di verifica e validazione del progetto definitivo e poi avviare le procedure di gara per l’appalto integrato per affidare progettazione esecutiva e realizzazione dell’opera, la cui consegna deve avvenire entro il 31 dicembre 2022, pena la perdita del finanziamento. L’11 febbraio è scaduto il termine entro il quale la Regione poteva manifestare l’eventuale dissenso alla variante urbanistica al Programma di Fabbricazione approvata l’11 novembre dal Consiglio comunale e se tutto filerà liscio la delibera si intenderà approvata e in una successiva seduta l’Aula ne disporrà l’efficacia; il 25 gennaio, invece, è scaduto il termine per la presentazione delle osservazioni per la redazione della Valutazione di impatto ambientale al Ministero della Transizione Ecologica e a breve dunque il MiTE provvederà a pubblicare sul portale le osservazioni pervenute e rilascerà il parere.

Più informazioni: svincoli a18  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.