Mercoledì 17 Luglio 2024
Parte l'iter al Ministero della Transizione Ecologica. Va avanti la conferenza di servizi


Svincolo A18 Santa Teresa, il progetto arriva a Roma per valutare l'impatto ambientale

di Andrea Rifatto | 18/10/2021 | ATTUALITÀ

2063 Lettori unici

L'area dove è previsto lo svincolo

Arriva a Roma il progetto per la realizzazione dello svincolo autostradale Santa Teresa di Riva-Val dAgrò. Parallelamente alla conferenza di servizi indetta dal Consorzio per le autostrade siciliane tra le amministrazioni coinvolte per l’acquisizione dei pareri, l’elaborato definitivo da 26,4 milioni di euro è stato trasmesso dal Comune al Ministero della Transizione Ecologica, che dovrà svolgere listruttoria tecnica finalizzata allespressione del parere sulla base del quale sarà emanato il provvedimento di verifica di assoggettabilità a Valutazione di impatto ambientale. L’incartamento è stato trasmesso nei giorni scorsi, contestualmente al pagamento di 13mila 200 euro per la presentazione, e successivamente la Direzione Generale per la Crescita Sostenibile e la qualità dello Sviluppo-Commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale Via e Vas ha chiesto il perfezionamento della documentazione, con una nota trasmessa al municipio dal responsabile del procedimento, il funzionario ministeriale Carlo Di Gianfrancesco.

La Valutazione di impatto ambientale ha la finalità di valutare se il progetto determini potenziali impatti ambientali significativi e negativi e deve essere quindi sottoposto al procedimento: attualmente l’iter è nella fase di verifica amministrativa, riguardante la conformità e la completezza dellistanza e della documentazione, e parallelamente viene verificata la conformità della documentazione digitale, requisito indispensabile per la pubblicazione della stessa nel portale delle Valutazioni ambientali. Le attività di verifica amministrativa si svolgono in un tempo medio di dieci giorni e successivamente il progetto dello svincolo A18 Santa Teresa-Val dAgrò verrà pubblicato sul Portale per la consultazione pubblica, passaggio quest’ultimo che rappresenta lavvio ufficiale del procedimento ai fini della decorrenza dei termini di tutte le successive fasi e per ladozione del provvedimento di verifica di assoggettabilità a Via; entro e non oltre 45 giorni da questa data chiunque abbia interesse potrà presentare osservazioni e poi la Commissione tecnica di verifica svolgerà listruttoria. Il Comune dovrà in seguito affidare il servizio di verifica e validazione del progetto definitivo, redatto dal gruppo Proger-Progin-Dinamica”, e solo dopo potranno essere avviate le procedure di gara per l’appalto integrato, scelto per affidare progettazione esecutiva e realizzazione dell’opera, la cui consegna deve avvenire entro il 31 dicembre 2022, pena la perdita del finanziamento previsto nel Masterplan della Città metropolitana.

Più informazioni: svincoli a18  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.