Giovedì 25 Luglio 2024
Partita la quinta stagione con il vessillo. Notevole investimento del Comune


Sventola la Bandiera blu su Santa Teresa: sulla spiaggia servizi per 200mila euro - FOTO

di Andrea Rifatto | 30/06/2021 | ATTUALITÀ

1103 Lettori unici

La Bandiera blu accanto al Boccavento

Sventola da questa mattina per la quinta volta la Bandiera blu a Santa Teresa di Riva, dove il lungomare ha ottenuto anche quest’anno il riconoscimento dalla Fee (Foundation for Environmental Education), organizzazione non-governativa e no-profit con sede in Danimarca, destinato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, con l’obiettivo di diffondere le buone pratiche per la sostenibilità ambientale. Il nuovo vessillo è stato installato sul municipio e sotto il Boccavento, opera al centro del lungomare che simboleggia la cittadina jonica, e vi rimarrà fino al 7 settembre, giorno fissato per il termine della stagione blu. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice si è attivata nelle ultime settimane per attrezzare la spiaggia in modo da offrire a turisti e vacanzieri una serie di servizi per due i mesi estivi e quest’anno l’impegno economico è stato più alto rispetto al passato, visto che la spesa totale che ammonta a circa 200mila euro. Sui 3,5 km di arenile libero sono state realizzate le rampe (14mila 593 euro) sulle quali posare le passerelle in cemento e plastica (38mila 049 euro), alcune dedicate anche ai diversamente abili, per permettere di raggiungere agevolmente il mare; nella zona di via Del Gambero, invece, vista la chiusura della piazzetta, sono stati aperti due varchi nel muro e verranno posizionate due scale (9mila 970 euro). Per la raccolta differenziata dei rifiuti sono disponibili 42 isole ecologiche, così come altrettante docce di ultima generazione (77mila 007 euro) con colonne in acciaio inox dalle quali fuoriesce un getto d’acqua nebulizzato, utilizzabili con un braccialetto fornito gratuitamente al Palazzo della Cultura per residenti e possessori di immobili mentre i vacanzieri possono acquistarlo al costo di 10 euro (per tutta la stagione) nei sedici esercizi commerciali aderenti. Nei giorni scorsi sono stati installati 10 bagni chimici mobili uomo/donna e 2 bagni per portatori di handicap, per un totale di cinque postazioni su tutta la lunghezza dell’arenile (14mila 640 euro compresi 21 interventi di pulizia e spurgo) e da oggi sono attive le quattro postazioni del servizio di salvataggio in mare (28mila 619 euro), che sarà garantito 30 giugno al 5 settembre, nei quartieri Portosalvo, Centro, Sacra Famiglia e Bucalo: in tutte le quattro postazioni (fino allo scorso anno in due) sarà presente la sedia job per disabili, che darà la possibilità di entrare in acqua, con l’assistenza di un bagnino formato a tale scopo, ai soggetti diversamente abili e con difficoltà motorie. In corrispondenza dei varchi di accesso alla spiaggia è stata installata la segnaletica con prescrizioni e divieti e nei prossimi giorni si procederà ad allestire anche la “bau beach”, la zona pet friendly riservata agli animali d’affezione che sorge all’estrema periferia nord di Santa Teresa, la cui realizzazione non è stata ancora appaltata ma si aggirerà sui 10mila euro.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.