Venerdì 14 Agosto 2020
Tra luglio e agosto incassati 50mila euro. E il sindaco De Luca rilancia


S. Teresa. "Da gennaio "strisce blu" anche sul lungomare"

di Gianluca Santisi | 30/08/2013 | ATTUALITÀ

2066 Lettori unici | Commenti 1

S. TERESA. Il Comune proseguirà nella gestione in proprio del servizio di sosta a pagamento che dal prossimo anno, forse già a partire da gennaio, sarà esteso su alcuni tratti del lungomare. Le novità sono state annunciate dal sindaco Cateno De Luca che ha fatto un bilancio dei primi due mesi di gestione, da quando, cioè, l'affidamento del servizio ad una ditta privata è stato revocato per “gravi inadempienze”. L'Amministrazione comunale, considerato il positivo riscontro di questi primi due mesi, ha deciso di proseguire sulla stessa linea senza ricorrere all'esternalizzazione del servizio. “Abbiamo ottenuto un ottimo risultato – ha commentato il sindaco Cateno De Luca - sia sotto il profilo degli introiti, con oltre 50mila euro incassati tra luglio e agosto, che sotto il profilo del servizio offerto. Ora – aggiunge il primo cittadino - individueremo definitivamente il personale da utilizzare per la gestione che richiede tre unità a tempo pieno. In questi anni la scelta di affidare all'esterno il servizio è stata scellerata ed antieconomica”. Il personale individuato sarà dotato di bicicletta per spostarsi più agevolmente tra gli stalli a pagamento. La novità più rilevante riguarda il lungomare che potrebbe tornare a pagamento, dopo gli esperimenti non del tutto riusciti degli scorsi anni. “La mia idea – spiega il sindaco De Luca - è quella di istituire la sosta a pagamento sulla via marina per i non residenti a partire dal prossimo mese di gennaio ma prima ci sarà da regolarizzare la concessione demaniale”. Il Comune, infatti, vanta un debito corposo con il demanio che l'Amministrazione sta cercando di sanare. 

Più informazioni: strisce blu  

Articoli correlati

 

 

 

 

 

 

 

 


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 30/08/2013 alle 12:42:44

GIUSTO, GIUSTISSIMO. Le strisce blu anche sul lungomare: risolveremo il grossissimo problema che affligge questa strada. E se il Padreterno non si scomoderà per pagare la sosta per la sabbia che il mare ci porta (e che così cerchera altri lungomare per sostarvi gratris), a chi indirizzeremo la multa ??? Non mi sembra questo il modo di risolvere i problemi ... sono ben altri i rimedi: prima di tutto una cultura, un modo di vivere diverso, l'uso delle gambe e ... i parcheggi non cianotici! Prima pensiamo come dobbiamo vivere ..... e non come fare cassa, perché alla fine così paghiamo tutti uguale ... e non è giusto.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.