Martedì 25 Giugno 2024
Approvata quasi all'unanimità una mozione della minoranza per eliminare i disagi


Strade dissestate a Roccalumera, promessi interventi ma bisogna fare i conti con i fondi

di Andrea Rifatto | 30/04/2022 | ATTUALITÀ

632 Lettori unici

La via Ferrer è una delle vie più malmesse

Parecchie strade di Roccalumera versano in pessime condizioni, con il manto dissestato, costellate da buche e avvallamenti pericolosi per i pedoni e gli automobilisti, ma si potrà intervenire solo parzialmente in base alle disponibilità di cassa. La problematica è stata discussa in Consiglio comunale (tornato in presenza dopo un anno di sedute telematiche), visto che è giunta in aula una mozione della minoranza finalizzata a stimolare l’Amministrazione ad intervenire per dare risposte ai cittadini: “Da troppi anni le strade sono in condizioni disastrose - ha detto il capogruppo Rita Corrini - sia nel centro che nelle frazioni e lungo le vie interpoderali di campagna, tutte di vitale importanza per i residenti. Tra buche, grate sconnesse e tombini non a livello il pericolo è costante per tutti, bisogna agire in maniera urgente, quantomeno stabilendo delle priorità”. Criticità che l’Amministrazione conosce già da tempo, come ha evidenziato l’assessore alla Manutenzione Elio Cisca: “In alcuni punti siamo intervenuti per riparare guasti ai sottoservizi, per le strade provinciali abbiamo interpellato più volta la Città metropolitana che però non agisce e tamponiamo noi - ha spiegato - sulle strade di campagna abbiamo iniziato alcuni interventi di sistemazione, ma le piogge dei mesi scorsi hanno provocato numerosi danni e non possiamo di certo spendere 100mila euro per una via agricola, anche chi le percorre potrebbe contribuire a tenerle pulite. Dobbiamo fare i conti con le somme a disposizione - ha sottolineato Cisca - attendiamo il bilancio per vedere quanto possiamo racimolare, anche perchè non vorremmo asfaltare strade a macchia di leopardo”. 

Una delle arterie più malmesse è la via Ferrer: “Lì servono almeno 20mila euro perchè bisogna scavare e sostituire 15 metri di condotta della raccolta di raccolta delle acque piovane rimasta schiacciata nel corso degli anni - ha spiegato il sindaco Gaetano Argiroffi - non sempre si può fare tutto ciò che si vuole, ci sono strade che vanno asfaltate per intero ma servono dei finanziamenti, con il bilancio comunale non si riesce ad intervenire. Compatibilmente con le disponibilità economiche stabiliremo dove agire con priorità”. La mozione è stata approvata con otto favorevoli (assenti  Cosimo Cacciola e Simona Sacca in maggioranza, Antonio Scarci in minoranza) e il voto contrario di Carmelo Stracuzzi, che pur riconoscendo l’esistenza delle criticità sulle strade cittadine ha contestato “la spettacolarizzazione del problema e la colpevolizzazione nei confronti dell’Amministrazione da parte dell’opposizione” 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.