Lunedì 25 Maggio 2020
Firmati i contratti a tempo indeterminato ad un anno dall'avvio delle procedure


Stabilizzati 9 precari a Forza d'Agrò, uno escluso e altri restano in attesa

di Andrea Rifatto | 04/01/2020 | ATTUALITÀ

2218 Lettori unici

Dipendenti e amministratori dopo la firma dei contratti

È arrivata anche a Forza d’Agrò, nell’ultimo giorno dell’anno appena trascorso, la tanto attesa firma dei contratti di assunzione a tempo indeterminato per 9 dipendenti precari del Comune di Forza d’Agrò. Nelle scorse settimane si sono concluse le procedure di stabilizzazione iniziate nel dicembre del 2018 destinate a 10 impiegati ma uno, il categoria A Carmelo La Rocca, distaccato in comando dal Comune di Sant'Alessio, è rimasto fuori in quanto non aveva il requisito dei tre anni in servizio al Comune al 31 dicembre 2017 e dei cinque posti per A messi a bando ne sono stati coperti quattro. A firmare i contratti davanti al segretario comunale e responsabile dell’Area Amministrativa, Giuseppe Bartorilla, sono stati Carmela Bongiorno, Venera Bartolone, Carmela Di Natale, Carmelo Nicita (categoria A), Claudia Garufi (B), Carmela Bartolone, Orazio Maccarrone, Marco Lapi e Giuseppe Caminiti (C), dipendenti delle Aree Amministrativa, Finanziaria e Polizia municipale, in servizio da 20 e anche 30 anni. “Si conclude l’iter avviato dalla precedente amministrazione e per voi si avvera un sogno, sono felicissimo” – ha detto loro il sindaco Bruno Miliadò, affiancato dal vicesindaco Massimo Cacopardo, dagli assessori Paola Foti e Michele Bongiorno e dal presidente del Consiglio Piero Bartolone. Rimangono ancora da stabilizzare alcuni precari e l’Amministrazione avrà la possibilità di farlo quest’anno. Nell'ultima pianta organica approvata a marzo, inoltre, la precedente amministrazione ha previsto l'assunzione dall'esterno di un dipendente categoria A a tempo pieno ed indeterminato (operaio polivalente-servizi manutentivi) ma il provvedimento potrebbe essere modificato. “Rivedremo la pianta organica perché abbiamo la necessità di destinare maggiori forze per pulizia e verde pubblico – aggiunge Miliadò – in quanto il decoro per un paese come il nostro è fondamentale”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.