Sabato 30 Maggio 2020
Lidi e associazioni potranno proporsi per svolgere i servizi nel mese di agosto


Spazi per disabili e aree per animali sulla spiaggia di S. Teresa di Riva

di Redazione | 01/07/2016 | ATTUALITÀ

6273 Lettori unici | Commenti 7

Spazi per disabili e aree per animali d'affezione sulla spiaggia di S. Teresa di Riva. Stamane il sindaco Cateno De Luca ha firmato un avviso pubblico rivolto ai proprietari/gestori dei lidi balneari esistenti sull'arenile santateresino e alle associazioni cittadine interessati a garantire lo svolgimento di due servizi sperimentali nel periodo dall'1 al 31 agosto: la gestione di spazi attrezzati adiacenti i lidi per animali domestici (cani e gatti) e di spazi adatti ad accogliere i portatori di handicap. “Proviamo a fare in massimo due zone della nostra spiaggia degli appositi spazi per i nostri amici domestici che vogliamo portare al mare con noi – ha chiesto ai cittadini il sindaco Cateno De Luca – così ne vietiamo la presenza nelle altre zone? Proviamo a fare un apposito spazio per i nostri fratelli speciali per fargli gustare il nostro mare? 
Gli interessati potranno presentare istanza al protocollo del Comune di S. Teresa o all'indirizzo di posta elettronica info@comune.santateresadiriva.me.it, firmata dal responsabile dell'associazione o dal gestore del lido, entro le ore 12 di martedì 5 luglio. L'Amministrazione, verificate le singole disponibilità, contatterà i responsabili che si sono proposti per lo svolgimento dei servizi e verificherà le possibilità di attuazione. Attualmente sulla spiaggia di S. Teresa vige il divieto di transito, sosta e bagno per cani e altri animali, anche se al guinzaglio, così come disposto dal Comune nel luglio 2014 con l'installazione dei cartelli in corrispondenza degli accessi.

Recentemente nel limitrofo centro di Furci Siculo il Comune ha realizzato un'area sulla spiaggia dedicata agli animali d'affezione, una novità nell'intero comprensorio così da consentire a quanti vogliono recarsi al mare con il proprio cane o gatto di poter avere uno spazio riservato senza infastidire gli altri bagnanti. S. Teresa, seppur con modalità diverse, sta cercando adesso di provare a garantire servizi analoghi con l'aggiunta di uno spazio dedicato e adeguatamente attrezzato per i diversamente abili.


COMMENTI

ciccio | il 01/07/2016 alle 18:12:31

bravi bravi e bravi, servizi, professionalità e civiltà. questa è la ricetta per crescere in positivo

Anto | il 02/07/2016 alle 09:04:22

Ma alla fine il mare di Santa Teresa è inquinato?? Sì o no??? Perché sn 16 anni che vengo lì ogni estate e quest'anno a causa di notizie sul mare inquinato, stavo pensando di evitare!!! Ma se mi dite che Nn ci sn problemi mi trasferisco da subito!!!!

Sikily News | il 02/07/2016 alle 09:10:26

Il mare non è inquinato, rimane il divieto di balneazione solo in piccoli tratti in corrispondenza delle foci dei torrenti dove sono presenti le condotte di scarico dei depuratori. Ulteriori informazioni al seguente link: http://www.sikilynews.it/ambiente/estate-2016-da-giardini-naxos-a-messina-20-km-di-mare-non-balneabile/3667

Pippo Sturiale | il 02/07/2016 alle 12:44:37

Il controllo dei coliformi totali (UFC/100ml) è quello che determina la balneabilità: il conteggio avviene su 100 ml, un decimo di litro. Per gli enterococchi intestinali la balneabilità è eccellente con 100 UFC/ml, buona fino a 200, dopo di che scatta la non balnebilità. Per l’escherichia coli la balneabilità è eccellente con 250 UFC/ml, buona fino a 500, dopo di che scatta la non balnebilità. È chiaro che quello che esce da depuratore non è acqua di fonte, ma dovrebbe stare entro certi parametri: la normativa vigente (Decreto Legislativo 152/06) consiglia un valore limite per il parametro Escherichia Coli in uscita dagli impianti di depurazione pari a 5.000 UFC/100 ml. Dunque lo scarico è 10 volte superiore! Si confida nel fatto che i reflui della depurazione si diluiscano. Più si muovono più si diluiscono e così già a breve distanza sono nella norma! Ogni giorno l’organismo umano espelle in media alcune centinaia di miliardi di cellule di Eschelichia Coli (circa 10.000.000/grammo di feci) che vengono immesse nelle fogne; ad un impianto di depurazione arriva una concentrazione compresa mediamente tra 10 milioni e 1000 milioni di UFC/100ml. STIAMO SERENI! CON LA BOCCA CHIUSA!

augusto | il 03/07/2016 alle 22:41:38

Ciao, non mi piace l'abbinamento persone disabili e animali; brutta rappresentazione

ALBERTO | il 03/03/2017 alle 11:32:33

salve è stata realizzata l'area per cani? vorrei passare le mie vacanze a santa teresa ma non si capisce se ne vale la pena, grazie

agata pluvione | il 03/09/2019 alle 15:26:20

Buon giorno sono una persona disabile in carrozzina, sono siciliana perchà i cani vengono sempre al 1 posto, prima le persone soprattutto se hanno problemi. e molto in fine i cani io ha la casa a santa teresa di riva ma purtroppo non ci vado percè ci sono pochi scivoli le spiagge poco attrezzate, ecc per non parlare poi dei bus senza pedana vergogna quasi nel 2020 per cani si per gli stranieri pure per noi nulla meglio l'estero per quando mi riguarda cordiali saluti Agata pluvione p.s Sindaco per favore faccia più per noi meno per gli animali i cani non hanno bisogno l'ascensore la sedia per entrare in acqua ecc non e la fine del mondo se un cane non andare in spiaggia va in montagna grazie

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.