Lunedì 23 Maggio 2022
Il sindaco ha deciso di non chiudere più il lungomare per evitare conseguenze


Sospeso il mercato a Nizza dopo la tragedia delle due sorelle: "Non c'è sicurezza"

di Andrea Rifatto | 18/02/2020 | ATTUALITÀ

2660 Lettori unici

Il lungomare chiuso nel giorno della tragedia

Stop al mercato quindicinale a Nizza di Sicilia. Lo ha stabilito oggi con un’ordinanza il sindaco Piero Briguglio, che ha sospeso la tradizionale fiera che si tiene nella zona nord del lungomare. Una decisione legata alla tragedia che si è consumata mercoledì scorso, quando sono morte le due sorelle Cosima Pellizzeri e Sara Manoti nell’incendio della loro abitazione, situata all’angolo tra vico Marina e il lungomare proprio nel tratto dove si tiene il mercato. “Una tragica vicenda che ha drammaticamente posto in primo piano i problemi di sicurezza connessi allo svolgimento del mercato quindicinale nell'attuale sito – si legge nel provvedimento – che rendono necessario ed indifferibile, al fine di tutelare la pubblica incolumità, sospendere il mercato quindicinale dal 26 febbraio fino a data da destinarsi, fin quando vi sarà la collocazione in altra area idonea, già peraltro individuata”. Lo spazio prescelto è un'area di 7.200 metri quadrati a ridosso della strada intercomunale Nizza-Fiumedinisi, affidata a dicembre al Comune dall'Agenzia del Demanio, che verrà sistemata e asfaltata nel giro di due-tre mesi. Nell'attesa gli ambulanti non potranno più allesitre le loro bancarelle sul lungomare. L'ordinanza di oggi è stata inviata anche alla organizzazioni sindacali, che si riuniranno nelle prossime ore per affrontare la problematica.

In tanti si sono chiesti le motivazioni di questa decisione e in serata il sindaco Briguglio ha spiegato perché ha sospeso il mercato nizzardo: “Il tragico evento che ha colpito Nizza ha rafforzato la convinzione che l’attuale sito del mercato quindicinale non offre garanzie di sicurezza adeguate per tutti, cittadini, mercatali e utenti – ha scritto – per tale ponderata e motivata ragione il mercato è stato temporaneamente sospeso. La memoria storica, la vocazione per la tradizione e apprezzamento per nostro mercato impone delle scelte, delle decisioni vocate principalmente alla sicurezza di tutti, e in quest’ottica si impone tale sofferta ma convinta scelta di sospendere temporaneamente il mercato, per poterlo trasferire in un nuovo è idoneo sito che possa garantire adeguate condizioni di sicurezza e fruibilità per tutti”. Se quel giorno le bancarelle fossero state già montate, infatti, i mezzi di soccorso non avrebbero potuto raggiungere immediatamente l’abitazione delle due sorelle e ciò avrebbe potuto causa ritardi che avrebbero potuto comportare anche ricadute di carattere penale sul rappresentante del Comune, ossia il sindaco, che dunque vuole evitare da qui in avanti di assumersi questa gravosa responsabilità di chiudere quel tratto di lungomare. “Oggi ho formalizzato incarico all’Area tecnica per la redazione del progetto per una corretta fruibilità dell’area demaniale quale nuovo sito del mercato quindicinale - ha aggiunto Briguglio – e a brevissimo sarà indetta riunione con i consiglieri comunali per gli atti propedeutici allo spostamento della fiera”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.